Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike: Toprak Razgtalioglu, è il momento della verità (VIDEO)

Toprak Razgatlioglu mercoledi 8 luglio torna sulla Yamaha nei test Superbike a Barcellona. Il turco ha vinto al debutto, e a 23 anni è già da Mondiale

5 luglio 2020 - 8:51

Toprak Razgatlioglu ha debuttato sulla Yamaha da predestinato a diventare campione Superbike. In Australia ha trionfato in gara 1 e forse avrebbe concesso il bis se un meccanico distratto non avesse sbagliato clamorosamente la quantità di benzina caricata a bordo al via della sfida finale. Se tutto fosse andato liscio, il 23enne turco avrebbe potuto lasciare l’Australia da leader iridato. Ripartirà dalla terza posizione, a -17 punti dal capofila Alex Lowes, ma due punti davanti a Jonathan Rea, numero uno in carica e – salvo sorprese – ancora pilota da battere.

Toprak ha messo in fuga van der Mark

Dopo aver firmato tre vittorie con la Kawasaki della satellite Puccetti, Toprak non poteva cominciare meglio la nuova avventura. In un solo round  ha messo in chiaro le gerarchie nel box. Michael van der Mark, che guida la R1 da quattro stagioni, ha capito in fretta che contro Toprak, che ha un accordo biennale scadenza fine 2021,  non avrebbe avuto alcuna possibilità. Così l’olandese ha pensato bene di offrirsi a BMW:  Toprak è il presente e l’immediato futuro Yamaha. Alla vigilia del campionato non era così scontato.

Lotta contro il tempo 

I quasi cinque mesi di stop non hanno giocato a favore del debuttante. Toprak avrebbe avuto bisogno di correre, fare test e prendere le misure al suo nuovo ruolo. In Puccetti era l’outsider, bastava impressionare una gara si e l’altra un pò meno. Adesso invece è il pilota di punta Yamaha, e uno dei candidati al successo finale. Non è la stessa cosa: oltre alla velocità, che non gli difetta, Toprak deve trovare costanza. In una parola sola: la maturità necessaria per tenere testa a Rea (senza parlare di Redding, Bautista e Lowes) sull’arco di un intero campionato. Che si dipanerà velocissimo: sei round (15 corse) concentrate in dieci settimane. Si ricomincia il primo agosto da Jerez, in Spagna.

La Niken sotto tortura 

Toprak Razgatlioglu sta raggiungendo la Spagna, dove da mercoledi 8 luglio, per due giornate,  sarà impegnato negli ultimi test Superbike. Ci saranno tutti gli avversari, quindi sarà un banco di prova importantissimo per riprendere il ritmo, e anche conoscere il tracciato di Barcellona, che a settembre ospiterà per la prima volta le derivate dalla serie. Intanto, in Turchia, questo ragazzino un pò matto innamorato di tutto quello che fa rumore e va veloce, si è divertito a fare numeri con una Yamaha Niken. Guardate il video qui sopra…

1 commento

fabu
9:37, 5 luglio 2020

Questo Toprak è un gran manico.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea 6 mondiali “In Testa”

Ducati, Panigale V2

Ducati, prove di futuro con Panigale V2 955 e Randy Krummenacher

Superbike, Jonas Folger

Superbike, BMW raddoppia con Jonas Folger e il team MGM?