Tito Rabat Superbike

Superbike, Tito Rabat la sorpresa del 2021 per impensierire Rea?

Tito Rabat debutterà nel mondiale Superbike 2021: il campione del mondo Moto2 2014 avrà le carte in regola per sorprendere tutti, in primis Jonathan Rea?

28 gennaio 2021 - 10:40

La Superbike si prepara ad accogliere Tito Rabat, ma lo spagnolo non ha ancora avuto modo di esordire in pista. Il maltempo ha obbligato l’ex iridato Moto2 e il suo team, Barni Racing Team, a rimanere ai box e rimandare così il debutto in sella alla sua nuova Ducati Panigale V4 R. Per Rabat si prospetta una sfida affascinante dopo una carriera fatta di alti e bassi nelle ultime stagioni in MotoGP dove non ha avuto probabilmente l’apporto tecnico che sperava per poter emergere.

Questa volta sarà diverso: lo spagnolo disporrà di una Ducati versione 2021, come ammesso dal Team Principal Marco Barnabò. “Abbiamo comprato la moto 2021, sarà uguale alle ufficiali per il 99%. Non gli mancherà niente e lavoreremo tutti per lui affinché possa andare bene”, ammette Barnabò in un’intervista rilasciata a worldsbk.com. Fiducia totale in Tito, che nella prossima stagione avrà così un’occasione importante per rilanciarsi e tornare ai livelli visti quando militava in Moto2.

TITO RABAT: “SE SARÒ VELOCE, AVRÒ TUTTO”

“Sono contento, motivato, vediamo cosa succederà. All’inizio è stato difficile realizzare il tutto, ma adesso ho capito che si tratta di un’opportunità per stare davanti, sentire l’adrenalina, fare grandi cose e sentirsi realizzato”, ammette Rabat a worldsbk.com. Grande feeling fin da subito con la squadra: “C’è intesa con i membri del team, vedo grande passione nelle corse. Purtroppo non posso dire di più non avendo ancora guidato la moto, ma le sensazioni sono buone”.

Dimostrare di essere competitivo sarà importante per Rabat ai fini di avere sempre il materiale a disposizione: “Mi hanno detto che se sarò in grado di vincere gare e stare davanti avrò tutto quello che mi serve per lottare al top. Questo mi rende molto motivato, darò ovviamente tutto quello che posso”. Tito non si pone obiettivi, ma ha le idee chiare: “Sono sicuro che sarà bello fin dall’inizio: voglio mantenere queste sensazioni, essere competitivo e portare a casa dei grandi risultati, oltre a sentirmi un pilota!”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Supersport

Superbike CLAMOROSO: CM Racing perde Krummenacher in SSP

Superbike Garrett Gerloff

Superbike, Ben Spies: “A Garrett Gerloff serve un Kenan Sofuoglu”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: la nuova grafica del 54 + 1