Tito Rabat, Superbike

Superbike: Tito Rabat di nuovo in pista, la marcia continua

Tito Rabat brucia le tappe e in Catalunya ha proseguito la preparazione alla Superbike 2021 girando con la Ducati V4 S stradale allestita dal team Barni

25 febbraio 2021 - 9:11

Tito Rabat non sta lasciando niente al caso per guadagnarsi un posto nel gotha della Superbike. L’ex iridato della Moto2 (2014) si è accodato agli ex avversari della MotoGP approfittando della sessione di allenamento sul tracciato di Catalunya. Anche in questa occasione Rabat ha utilizzato la Ducati V4 S, cioè la versione stradale della V4 R con cui correrà il Mondiale. Il team Barni lo sta supportando al top anche in questa fase preliminare, e gli ha preparato un autentico gioiello.  Tito Rabat riprenderà i collaudi sulla Superbike il 14-15 marzo a Misano, insieme ai ducatisti ufficiali.

Bentornata Ana Carrasco

Nella stessa occasione ha percorso diverse tornate anche Ana Carrasco, la ex campionessa del mondo della WSSP300 reduce da un brutto infortunio nel finale di scorsa stagione che ha richiesto un intervento chirurgico alle vertebre. La pilotessa di Murcia, dopo un intenso periodo di riabilitazione, sta tornando velocemente al top della condizione, pronta a giocarsi di nuovo il numero uno nella entry class delle derivate dalla serie. Fra i piloti in pista anche lo svizzero Dominique Aegerter, che correrà il Mondiale Supersport con la Yamaha Ten Kate.

Il 4 marzo tocca a Jonathan Rea

Sarà assai interessante farsi un’idea del potenziale di Tito Rabat, ma bisognerà aspettare i test di fine marzo, sempre sul circuito di Catalunya: la due giorni organizzata da Dorna sarà il primo banco di prova che vedrà impegnati tutti i protagonisti del Mondiale 2021. La prossima settimana a Portimao (Portogallo) continuerà la preparazione della nuova Kawasaki Ninja, probabilmente con il solo Jonathan Rea in pista. Il compagno di squadra Alex Lowes si è infortunato ad una spalla in allenamento e insieme ai suoi consulenti deciderà solo a ridosso del test se “bruciare” il bonus test: ricordiamo che per regolamento quest’anno c’è un tetto di massimo dieci giornate di collaudo.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: WorldSBK.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike,Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea facci vedere dove puoi arrivare con la Ninja ’21

Superbike Razgatlioglu

Superbike, calvario senza fine per Razgatlioglu: salta i test ad Aragón

Superbike Honda

Superbike retrospective: Honda CBR 1000 RR Fireblade, quarta parte La riscossa della HRC