Superbike Sofuoglu

Superbike, a Jerez ritorna una leggenda Supersport: c’è Sofuoglu in pista

Il paddock della Superbike si prepara a vivere un venerdì leggendario: Kenan Sofuoglu disputerà le libere Supersport del venerdì con Puccetti

23 settembre 2021 - 10:34

Quello di Jerez sarà un fine settimana di grandissimo interesse, non solo per la Superbike ma anche per la Supersport. Dopo i ritorni di Loris Baz e Eugene Laverty, in pista per sostituire rispettivamente gli infortunati Chaz Davies e Tom Sykes, sul tracciato andaluso rivedremo una leggenda del paddock delle derivate di serie.

Il venerdì scenderà in pista niente meno che Kenan Sofuoglu, cinque volte campione del mondo. Il turco, che attualmente ricopre il ruolo di manager (tra i suoi assistiti Toprak Razgatlioglu), salirà in sella alla Kawasaki ZX-6R del team Puccetti tre anni dopo l’annuncio del suo ritiro. Sofuoglu, attualmente 37enne, aveva concluso la sua carriera nel 2018, a Imola, proprio con il team Puccetti con cui ha conquistato anche due dei suoi cinque mondiali.

Sofuoglu ambasciatore del cambiamento

Puccetti Racing coglie così l’occasione di ‘celebrare’ la rivoluzione che avverrà nella categoria Supersport a partire dal 2022. Con la possibilità di ingresso di tanti nuovi modelli (uno dei primi annunci è l’entrata del team Aruba con la nuova Ducati Panigale V2), il ritorno di Sofuoglu, anche se soltanto per il venerdì, segnerà il cambio tra i periodi in cui Kenan ha militato nella categoria e il 2022, quando ci sarà un cambiamento totale.

Un ritorno emozionante e affascinante, che desta senza dubbio enorme curiosità. “Siamo emozionati al pensiero di vedere Kenan di nuovo in pista dopo tre anni con una delle nostre moto, anche se solo per un giorno”, ammette Manuel Puccetti. “Credo che Sofuoglu sia l’ambasciatore ideale per segnare il cambio che la Supersport avrà dal prossimo anno, una categoria dove ha vinto tantissimo ed è diventato un autentico simbolo”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

3 commenti

voiedegarag_15199617
10:59, 23 settembre 2021

E’ curioso: se scrivi “Kenan Sofuoğlu” su Wikipedia viene fuori che è un parlamentare turco.
Invece poi lo vedi sempre sui circuiti sia MotoGP che WSBK.

Io vedo tre ipotesi: o è un caso di omonimia oppure in Turchia va tutto benissimo e i parlamentari sono in vacanza tutto l’anno.
La terza è semplicemente che ruba lo stipendio.

Un esempio per i giovani, in ogni caso.

    Ringhietto
    17:22, 23 settembre 2021

    Cerca su Wikipedia il nome dei politici nostrani e poi dimmi quanti di loro sono stati campioni Supersport….e quanti di loro son sempre in parlamento visto che in Italia va tutto alla grandissima come in Turchia…

      voiedegarag_15199617
      19:06, 23 settembre 2021

      Forse facciamo prima se mi dici tu a partire da quale titolo sportivo uno può rubare i soldi del contribuente.

      Non dimenticare di precisare se il tuo giudizio si applica alla sola Turchia o è anche esportabile nel tuo paese, è essenziale.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea e Toprak Razgatlioglu

Superbike, Jonathan Rea: “Nulla da perdere”. Toprak: “Voglio vincere”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Razgatlioglu manca il tris: problemi tecnici in gara-2

Superbike, Jonathan Rea

Toprak perfetto ma ecco perchè Rea tiene la Superbike ancora in ballo