Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: Yamaha da paura, rinnovo con Ducati in bilico

Scott Redding a Navarra si gioca una fetta del Mondiale Superbike. Rinnovo di contratto con Ducati in bilico: si apre l'ipotesi Honda.

18 agosto 2021 - 17:04

Il Mondiale Superbike approda a Navarra per il settimo round stagionale e per Scott Redding potrebbe essere l’ultima spiaggia per rincorrere il titolo iridato. 50 i punti che lo dividono dal primato di Toprak Razgatlioglu, il contratto con Aruba.it Racing Ducati ancora da rinnovare. Impossibile non avvertire la pressione, guardarsi intorno per tastare il terreno del mercato piloti e non farsi trovare impreparati.

Il “nuovo” avversario Yamaha

Su pista c’è da fare i conti non solo con Jonathan Rea, ma anche con il collega turco della Yamaha che ha vinto cinque delle ultime dieci gare. Scott Redding è reduce da due podi e una vittoria in Repubblica Ceca, potendo approfittare degli errori del campione in carica. Ma a prendere il largo stavolta è Razgatlioglu e la compagnia cantante di Iwata. Andrea Locatelli e il pilota satellite GRT Garrett Gerloff sono saliti entrambi sul podio in questa stagione. “Questo è il punto forte della Yamaha in questo momento“, ha detto il britannico della Ducati. “Non sono solo coerenti con Toprak, ma tutte e tre le moto sono sempre lì“.

La R1 sta dimostrando di avere una marcia in più in questa stagione Superbike. Riesce a sfruttare meglio la gomma posteriore supersoft SCX. “Qualcosa sta funzionando e sta rendendo loro la vita più facile“, ha aggiunto Scott Redding. Al contrario Kawasaki sembra aver fatto un passo indietro rispetto all’inizio di campionato. “Quando eravamo all’Estoril quella moto era di un altro livello assoluto. Ora vedo la moto funzionare come funzionava l’anno scorso. Forse hanno cambiato qualcosa e sono dovuti tornare indietro“. Ci sono ancora sette week-end di gara per 21 manche in cui collezionare punti. “Mi sento come se fossi in lizza, ma la Yamaha è la moto più coerente“.

Rinnovo con Ducati in bilico

Infine c’è il capitolo rinnovo di contratto. Ducati tentenna sulla firma e nel paddock della Superbike spiffera aria di cambiamento. A Borgo Panigale si continua a dialogare con Danilo Petrucci e Alvaro Bautista. Non è da escludere che possano arrivare entrambi. A quel punto per Scott Redding si aprirebbe l’ipotesi Honda. Ma il prossimo appuntamento a Navarra potrebbe schiarire le idee.

Per i tuoi massaggi Thai

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding in Catalunya

Superbike, Scott Redding: “Mi sento in colpa per il sorpasso a Bassani”

Superbike, Razgatlioglu contro Rea

Superbike, sfortuna Razgatlioglu: cosa è successo alla Yamaha R1

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike