Superbike, Scott Redding

Superbike: Scott Redding, torni a vivere in Italia? Il ducatista live su Box18

Scott Redding lunedi alle 18 live su Box18: l'ufficiale Ducati in Superbike diventa di nuovo romagnolo d'adozione?

7 giugno 2020 - 19:42

Scott Redding torna a vivere in Italia? E’ una delle domande a cui il pilota Aruba.it Ducati risponderà nell’intervista live su Box18, il format on line lunedi ore 18 sulla pagina Facebook di Corsedimoto, e successivamente sul sito.

SR45, il ritorno?

Nel 2018 Scott Redding correva per Aprilia Racing in MotoGP, così aveva pensato di trasferirsi a Rimini per stare vicino ai tecnici del team Gresini. In Riviera Romagnola SR45 aveva trovato tutto quello che cercava: un bel clima, il mare, le amicizie e soprattutto la possibilità di tenersi in forma praticando tanti sport a motore e il pugilato, la sua grande passione. Ma dopo l’amara conclusione dell’avventura in top class, Scott è tornato a vivere in Gran Bretagna. Non poteva fare diversamente, visto che nel 2019 ha preso parte al British Superbike, sbancandolo al primo colpo da pilota Ducati.

L’amore che ritorna 

La promozione al Mondiale, sempre con la Marca bolognese, riavvicina Scott Redding al nostro Paese. Già tornato in moto, su una Panigale V4 S di serie a Snetterton, e successivamente a Brands Hatch, SR45 ritroverà la Superbike nei test che la Ducati ha fissato per i giorni 23-25 giugno a Misano. Avrà così l’opportunità di riprendere il discorso lasciato in sospeso il primo marzo scorso, quando a Phillip Island aveva festeggiato il triplice terzo posto al debutto nel Mondiale. Scott è secondo in campionato, dietro il battistrada Alex Lowes, ma davanti a Jonathan Rea, iridato in carica. Il confronto diretto fra Redding e Rea riprenderà il 2 agosto a Jerez, secondo round iridato e ripartenza dopo la lunghissima sosta per virus.

Niente quarantena 

Ai test di Misano dovrebbero partecipare anche altri team factory della Superbike, inclusa Yamaha e BMW. Entrambe le squadre  hanno sede e parte del personale del Regno Unito, quindi ad oggi non è chiaro se al rientro da Misano siano soggette alla quarantena obbligatoria o meno. Nel caso, ovviamente, cancelleranno l’impegno. Redding, cittadino britannico, non ha gli stessi problemi. Se il governo Johnson non allenterà le misure di sicurezza, Scott resterà in Italia e da qui andrà direttamente in Spagna per la ripresa del Mondiale. La Riviera Romagnola è lì che lo aspetta…

Video: Instagram

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco supersport 300

UFFICIALE Ana Carrasco-Provec Kawasaki, rinnovo con vista al titolo 2021

barnabo ducati barni superbike

Superbike, Barni Racing: “Essenziale trovare il budget per l’intera stagione”

Superbike, Anthony West

Anthony West: nel 2021 torna in pista, intanto si scusa con la FIM