Superbike, Scott Redding

Superbike: Scott Redding teme il Montmelò “Non è in cima alla lista”

La Ducati lontana 72 punti dalla vetta Superbike con uno Scott Redding timoroso che il tracciato si adatti poco alla Panigale. Ma Chaz Davies un anno fa...

16 settembre 2021 - 13:41

Scott Redding e la Ducati sono ai titoli di coda: ancora cinque round e il britannico sarà a tutti gli effetti un pilota BMW. Mentre il box Aruba.it Racing si prepara a riaccogliere Alvaro Bautista, il pilota delle sedici vittorie 2019. Fra Most e Navarra (tre vittorie e tre secondi posti)  il britannico aveva riportato la Rossa in piena corsa mondiale, ma il passo falso di Magny Cours ha allargato di nuovo la forbice. Toprak e Jonathan Rea sono due martelli,  recuperare rispettivamente 72 e 65 punti sembra abbastanza improbabile. Peccato, perchè la Ducati in gioco almeno fino all’ultimo avrebbe reso ancora più palpitante questo splendido finale di stagione. I tifosi della marca italiana aspettano il Mondiale dall’ormai lontanissimo 2011. Nell’epoca d’oro della Superbike la Ducati era la moto da battere e portava a casa titoli a raffica. (Qui gli orari TV del Montmelò)

“Io tempo che…” 

Scott Redding mette le mani avanti. “Le condizioni meteo potrebbero essere un fattore, perchè se facesse molto caldo sulle curve lunghe e veloce che caratterizzato questa pista potremmo trovarci un pò in difficoltà” avverte il pilota britannico. Per la verità le previsioni sono indirizzate verso la variabilità, con ampia possibilità di rovesci nelle ore centrali delle tre giornate. Redding conosce bene il Montmelò, essendo una delle pietre miliari del motomondiale dove ha gareggiato dal 2008 al 2018. “Però non è in cima alla mia lista di circuiti preferiti.”

Qui la Ducati ha vinto, ma con Davis 

Un anno fa Redding fece secondo in gara 1, terminando a soli due secondi dal vincitore Jonathan Rea. Nella corsa lunga del giorno dopo però andò in crisi, tradito proprio dalle temperature alte. Con la stessa Ducati Panigale però Chaz Davies vinse. Quindi è questione di adattamento e di gestione di gomme. La Pirelli qui ha portato solo due soluzioni posteriori: la SC0, ovvero la morbida di gamma, e la SCX A0557, la supersoffice che sta facendo volare le Yamaha. E’ stata introdotta a Misano e Toprak ci va a nozze. Redding non altrettanto.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike Argentina Prove 2: Super Toprak, adesso chi lo prende?

Pecco Bagnaia, fan club

MotoGP: Misano non sarà solo giallo, decolla il Pecco Fan Club

Superbike, Toprak

Superbike Argentina, prove 1: Toprak davanti, Redding e Rea inseguono