Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Spezzerò la routine di Jonathan Rea”

Il vicecampione Superbike Scott Redding lancia un nuovo guanto di sfida a Jonathan Rea: "Sono affamato, spezzerò la sua routine vincente".

14 dicembre 2020 - 8:23

Il pilota Ducati Scott Redding ha chiuso la sua prima stagione nel Mondiale Superbike con la qualifica di vicecampione. Ha tenuto testa per oltre metà campionato al pluricampione Jonathan Rea, prima di doversi arrendere nelle battute finali. 5 trionfi e 9 podi, questo è il bilancio dell’ex pilota MotoGP che rilancia la sfida per il prossimo anno: “Dovrò essere più veloce dall’inizio. Mi sarebbe piaciuto sfidarlo un po’ di più quest’anno, ma è stato un compito difficile. Ci abbiamo provato e penso che molti non si sarebbero aspettati che arrivassi secondo nella mia prima stagione“.

Scott lancia una nuova sfida

Prossimo passo è spezzare il monopolio Kawasaki che va avanti da ben sei stagioni e riportare lo scettro iridato a Borgo Panigale. L’ultimo risale al 2011 a firma di Carlos Checa, un vuoto che il pilota di Gloucester vuole colmare. “Perché sono affamato, molto affamato. Ho già mostrato quanto sono affamato“, ha commentato Scott Redding a Motorsport-Total.com. “Sono instancabile. Non mi arrendo“. Per sconfiggere Jonathan Rea bisogna conoscerne prima di tutto i punti di forza, poi le sue debolezze. “E’ bravo, molto bravo. Probabilmente meglio di tanti altri piloti. Ecco perché è in questa posizione. Ma ha anche un buon pacchetto, una buona moto e una buona squadra. Ha molta fiducia in se stesso. Ha vinto molti campionati. Per lui è una routine, ho intenzione di rompere la sua routine“.

Nella stagione Superbike 2020 è riuscito a tenere aperta la corsa al titolo fino all’ultimo round dell’Estoril. In diverse occasioni Scott Redding ha dimostrato di poter avere la meglio sul Cannibale in moto verde. “Non è imbattibile. L’ho battuto alcune volte nella mia stagione d’esordio. È stata una prestazione decente. È la prima volta in tanti anni che il campionato viene deciso nell’ultimo week-end di gara. È già qualcosa. Impariamo qualcosa di nuovo ogni volta“. Ma Jonathan Rea promette di rispondere colpo su colpo con la nuova Kawasaki ZX-10RR. Si prevede una sfida epica anche per il prossimo anno.

4 commenti

fzanellat_12215005
13:01, 14 dicembre 2020

Redding si è costruito un personaggio e anche le dichiarazioni ne sono la prova.
Non sono certo delle parole a far spaventare la
sicurezza del cannibale.

    Anonimus
    19:07, 14 dicembre 2020

    Non sono d’accordo…. È un gran talento e ha tutte le carte in regola per vincere il mondiale. Rea non è imbattibile.

      fzanellat_12215005
      20:55, 14 dicembre 2020

      Sarebbe bello vedere un campionato equilibrato,ma
      ci credo molto poco.Il nuovo modello portato dalla
      Kawasaki ha migliorato notevolmente la potenza
      della moto( punti debole nei confronti della Ducati
      V4).

      Max75BA
      20:51, 14 dicembre 2020

      Scott ha fatto una ottima stagione però non credo che sia forte (non mi riferisco al singola manche, bensì nell’intero campionato…) quanto il cannibale, per vincere il mondiale Scott deve far parte di un “pacchetto” decisamente forte…il cannibale è un valore enorme aggiunto al suo “pacchetto”

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Barni Racing Team

Superbike, Barni e SC-Project: un nuovo scarico per Tito Rabat (VIDEO)

rea superbike kawasaki

Superbike, Jonathan Rea: “Importante capire il comportamento del motore”

Superbike, Jonathan Rea

Test Jerez: La Superbike riuscirà ad accendere i motori?