Superbike, Scott Redding all'Estoril

Superbike, Scott Redding: “Sono un grasso bastardo di 80 kg”

Scott Redding chiude la prima giornata Superbike all'Estoril con il 2° posto nella classifica combinata. Ducati può recuperare il terreno dalle Kawasaki.

28 maggio 2021 - 19:49

La giornata di prove Superbike all’Estoril vede Scott Redding al secondo posto, alle spalle di Toprak Razgatlioglu. 50 millesimi è il gap registrato dalla Ducati Panigale V4R del vicecampione dalla Yamaha R1 del pilota turco. E la certezza che sarà un week-end alla ribalta per la Rossa di Borgo Panigale, che potrebbe approfittarne per dare l’assalto alla leadership. Ammesso che Jonathan Rea non si svegli quando saranno in ballo i punti. “La nostra moto funziona molto meglio che ad Aragon”, ha sottolineato il vice campione Superbike.

Nel venerdì di prove libere Scott ha firmato il suo miglior tempo con la gomma morbida SCX, sviluppata da Pirelli per la Superpole Race. “Ma qui non fa una grande differenza. La SCX qui non fornisce quel grip aggiuntivo che ci si aspetterebbe. Ho fatto molti giri con questa gomma e ho visto che è stato abbastanza costante. I piloti più leggeri non avranno un enorme vantaggio, solo pochi decimi di secondo e non più di mezzo secondo”. Ma sul tracciato portoghese la Ducati sembra poter compiere uno step più rispetto allo scorso week-end, quando la vittoria è arrivata grazie ad un azzardo gomme in griglia di partenza.

La conferma è il terzo crono stanziato da Michael Rinaldi, al suo primo lampo in questa stagione Superbike. “Mi piace guidare qui, sento la mia moto come dovrebbe sentirsi – ha aggiunto Scott Redding -. Ho fiducia e capisco cosa sta facendo la moto. Aragon era solo frustrante perché non potevamo fare il passo di cui avevamo bisogno. Siamo competitivi qui, la moto funziona, abbiamo fatto un buon lavoro“. Neppure il vento che ha soffiato all’Estoril ha potuto frenato l’ex pilota MotoGP. E utilizza una solita colorita battuta delle sue… “Non mi dispiace il vento perché sono un grasso bastardo di 80 chilogrammi. Ci ​​vuole molto vento per abbattermi. Oggi non ho sentito niente“. Di certo domani ne vedremo delle belle…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Vierge

Superbike, Xavi Vierge: l’oggetto misterioso alla ricerca di una nuova svolta

Superbike HRC

Superbike, ufficiale: Lecuona-Vierge nuova line-up Honda

Superbike, Mandalika

Superbike: Gran finale, a che punto è il Mandalika Street Circuit?