Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding sconfortato: “Giriamo intorno ai problemi”

Scott Redding 4° in Gara-1 Superbike a Misano, non ha mai avuto grip per poter insidiare la zona podio: "Quando ho visto Rinaldi ho sgranato gli occhi"

12 giugno 2021 - 20:55

In Gara-1 Superbike a Misano si invertono i ruoli in casa Ducati. Michael Rinaldi vince, Scott Redding 4°. Una sconfitta che fa male, soprattutto perché ancle la sua Panigale V4R aveva le carte in regola per salire sul podio. 10 secondi il gap dal collega di box, altre tre punti persi dal leader e avversario diretto Jonathan Rea. “Non avevo aderenza sulla ruota anteriore e nessun feeling“, ha spiegato l’ex pilota MotoGP. “Ho sofferto per 21 giri e non riuscivo ad andare avanti. Ho davvero spinto e ho avuto alcuni momenti difficili. Finché non ho pensato che non valesse la pena mettere a rischio il piazzamento“.

Nel finale di gara il vicecampione Superbike ha leggermente rallentato il ritmo, ma il rischio di cadere non è diminuito. A quel punto l’obiettivo era arrivare alla bandiera a scacchi e portare a casa quanti più punti possibili. “Per me era una questione di sopravvivenza, ho cercato di stare seduto sulla moto. Non è stata una gara in cui avrei potuto spingere per un buon risultato. È proprio quello che mi delude. Ed è un peccato perché l’altra Ducati funzionava eccezionalmente. Non so perché sia accaduto qui. Quando ho guidato i primi giri dietro Rinaldi ho sgranato gli occhi, aveva così tanto grip. Ha superato tutti quando e dove voleva. Appena ha dato il gas è sparito“.

Michael si è reso autore di una partenza suprema, dopo tre curve era al comando. Mentre Scott Redding non è riuscito mai ad insidiare la zona podio, neppure dopo l’errore di Rea. “Dobbiamo scoprire come possiamo risolvere i problemi sulla mia moto. È come ad Aragon, giriamo in tondo e non troviamo un modo per migliorare. Pensavo che Rea rallentasse dopo lo spavento… Invece ha martellato di nuovo“. Dopo altre due possibilità per risollevare le sorti del Mondiale Superbike.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Alex Lowes

Superbike: Alex Lowes a terra, la faccia in ombra del pianeta Kawasaki

Supersport Assen

Supersport, Gara 1 Assen: Aegerter pianifica la fuga mondiale, Odendaal 2°

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Assen, gara 1: Jonathan Rea fa tredici e torna in vetta