Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding ‘il gladiatore’: “Ero pronto per la guerra”

Scott Redding s'impone in gara-2 Superbike a San Juan (Argentina). Il pilota Ducati riesce ad imporsi su Toprak Razgatlioglu e Jonathan Rea.

18 ottobre 2021 - 8:03

Scott Redding si toglie un’altra soddisfazione in quest’ultima stagione Superbike in sella alla Ducati. Dopo la caduta in gara-1 (9° posto) e il podio in Superpole, il britannico si mette dietro i due contendenti per il titolo. E ricorda che la Panigale V4R darà filo da torcere nella prossima stagione, a patto di fare un ultimo step. Peccato che non ci sarà più lui a guidarla e questo successo semina qualche dubbio sulle scelte di mercato estive. Per il gladiatore sarà l’inizio di una nuova avventura, per Borgo Panigale un ritorno ad un “nuovo passato” con il rientro di Alvaro Bautista.

Una domenica bestiale

Nonostante sia tagliato fuori dai giochi iridati, Redding non si è risparmiato mai, lottando giro dopo giro e approfittando del duello tra Rea e Razgatlioglu nella prima parte di gara. “Ero pronto e affamato, mi sono preparato per la guerra. Lo volevo davvero, dopo quello che è successo sabato ero un po’ turbato. Avrei potuto salire sul podio“. In gara-2 ha collezionato la sua 12esima vittoria, settima nel 2021, ma l’aritmetica spegne ogni speranza. In Indonesia ci saranno in palio 62 punti, il gap dal leader di classifica ammonta a 66. Ogni progetto iridato è rimandato al 2022, quando monterà sulla BMW.

Non ha mancato di dimostrare tutto il suo valore, affrontando i due rivali per il titolo Superbike senza tentennamenti. “Se vuoi superare Toprak devi essere molto veloce. Ha guidato in modo difensivo e sapevo che sarei stato più forte sulla distanza. Per rispetto, non volevo guidare in modo troppo aggressivo – sottolinea Scott Redding -, ma è stata una gara difficile. Vincere qui è incredibile… Mi sarebbe piaciuto avere una possibilità iridata prima delle gare in Indonesia, ma in Argentina è andata così. Per me ora si tratta di vincere le gare“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Garrett Gerloff

Superbike, Ben Spies: “A Garrett Gerloff serve un Kenan Sofuoglu”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: la nuova grafica del 54 + 1

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: le prime richieste per Ducati