Scott Redding

Superbike, Scott Redding ha le idee chiare: “Voglio correre per me stesso”

Chiusa la prima giornata di test Superbike a Misano: buone sensazioni per gli Aruba Ducati. Rinaldi: "Lavorato sulla ciclistica senza guardare al giro".

15 marzo 2021 - 19:12

I piloti del team Aruba Ducati mandano in archivio la prima giornata di test Superbike in seconda e terza posizione. Scott Redding e Michael Ruben Rinaldi sono stati infatti soltanto più lenti di Toprak Razgatlıoğlu, leader di giornata. I Ducatisti non sono tuttavia lontani e nel day 1 sono potuti tornare al lavoro con tutta la squadra alla ricerca di soluzioni buone per la stagione che inizierà a maggio.

Scott Redding: “Cambiare per lo sviluppo va bene, ma..”

“Non ci possiamo lamentare, il meteo è stato buono“, esordisce Redding. “Sono contento di essere di nuovo con Aruba e poter spingere, mi mancava questa sensazione. Oggi è stata una giornata di shakedown per capire alcune cose e riprendere il feeling con la moto”. Il britannico ha le idee chiare per domani: “Voglio guidare per me stesso. Abbiamo sempre cambiato tante cose per lo sviluppo. Cambiare va bene per trovare performance, ma credo di poter portare di più guidando la stessa moto per più run di fila”. Testa dunque al secondo giorno: “Abbiamo alcune cose da provare e migliorare, ma vorrei concentrarmi su di me principalmente”.

Michael Rinaldi: “Lavoro sulla ciclistica senza cercare il tempo”

Tornare a respirare aria di Superbike fa sorridere anche Rinaldi. “Primo giorno vero con Aruba, sono molto contento. Abbiamo rispettato il piano di lavoro e fatto quello che dovevamo fare”. Michael entra poi nei dettagli: “Ho lavorato sulla ciclistica, l’anno scorso avevo la moto 2019 mentre quest’anno guiderò la 2020. Ho provato entrambe le moto e soluzioni, sono soddisfatto perché abbiamo tratto conclusioni importanti senza cercare il giro”. Si guarda alla seconda giornata: “Adesso il lavoro da fare è un altro, sono contento perché abbiamo girato bene e sono soddisfatto di questo primo giorno”.

Foto: Marco Lanfranchi

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea e il team KRT

Superbike, Jonathan Rea e il mancato accordo con Ducati

Superbike, Test Aragon

Superbike, test ad Aragon: Si infiamma il confronto Ducati vs Yamaha

toprak superbike

Superbike: Razgatlioglu ancora positivo, Yamaha chiama Canepa