Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese due giorni da ducatista, a rischio pioggia

Le due giornate di test Superbike a Jerez, mercoledi e giovedi, sono a forte rischio pioggia. Problema per tutti, per Sandro Cortese di più

20 gennaio 2020 - 14:30

Jerez, abbiamo un problema.” Il meteo annuncia due giorni (molto) bagnati proprio in contemporanea con la prima uscita 2020 della Superbike, mercoledi e giovedi. Se le previsioni non cambiano, sarà un grosso guaio. Le squadre hanno portato le ultime novità tecniche, o addirittura moto nuove come la Yamaha. Sul bagnato, tra l’altro,  sarebbe impossibile verificare il potenziale dell’attesissima Honda CBR-RR R schierata dalla HRC per Alvaro Bautista e Leon Haslam. Ma le previsioni così negative preoccupano soprattutto Sandro Cortese. Il tedesco due volte iridato (in Moto3 e Supersport) sostituirà Leon Camier sulla Ducati V4 R del team Barni. Ma l’accordo, al momento, è solo per Jerez, perchè il britannico scalpita per girare nella successiva tappa a Portimao, il 26-27 gennaio. Cortese non ha un contratto 2020 e per lui Jerez è una vetrina importante.

“MI ABITUO IN FRETTA A MOTO NUOVE”

Sandro Cortese, 30 anni appena compiuti, non gira in moto dall’ultimo round 2019 in Qatar. Era il 26 ottobre e da allora il bavarese con genitori originari della Calabria ha subìto anche un’intervento alla spalla infortunata a Donington, in luglio, scivolando sull’olio lasciato dalla BMW di Peter Hickman. “Le previsioni meteo non danno tante speranze e a me piacerebbe provare la Ducati con l’asciutto” dice Sandro Cortese. “Però non ho alcuna certezza per Portimao, dipende tutto dalle condizioni di Leon Camier. Io mi abituo in fretta a moto nuove, dicono che la Ducati sia molto potente ma non sarà certo un problema. Ma se piove due giorni diventerà tutto più complicato…”

TRISTE FARE IL DISOCCUPATO

Nonostante un palmares di tutto rispetto, e buoni sprazzi sulla GRT Yamaha al debutto nel Mondiale Superbike, Sandro Cortese ad oggi non ha alcuna certezza. “Ho avuto molte proposte, ma io non pago per correre, per cui l’unica possibilità è restare in attesa di qualche sostituzione in corsa” ammette Sandro Cortese a Speedweek.  “Spero che capiti una buona occasione, in un buon campionato e con una buona squadra.” Ma, nell’immediato, a Sandro che non resta che scrutare il cielo dell’Andalusia…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli evan bros supersport

Supersport: Ecco Andrea Locatelli coi colori Evan Bros

Superbike, Jordi Torres

Superbike: Jordi Torres torna nel Mondiale con la Honda Moriwaki?

Superbike, Sandro Cortese

Superbike: Pedercini Racing convince Sandro Cortese