Sandro Cortese

Superbike: Sandro Cortese con Ten Kate Yamaha? Forse

Riuscirà Ten Kate Yamaha a trovare i soldi per schierare Sandro Cortese a fianco di Loris Baz? Tutto lascia supporre che una soluzione si troverà

2 novembre 2019 - 17:11

Sandro Cortese ha fatto le spese della mezza rivoluzione che Yamaha Europa ha innescato nel Mondiale Superbike. Ad oggi il due volte campione del Mondo non ha una sella 2020, solo una promessa da parte di Ten Kate, che non ha ancora coperto il budget per schierare una seconda YZF-M1 a fianco del confermato Loris Baz.

CORTESE CON DUE MONDIALI

L’ipotesi è che gli olandesi stiano cercando di forzare un pò la mano a Yamaha Europa, per indurla a favorire l’operazione. Il presidente Eric De Seynes ha detto in più occasioni che salvare il futuro di Sandro Cortese e mantenerlo nel “giro Yamaha” è una priorità. Parole dolci per il pilota, ma anche per la squadra. Del resto  il tedesco d’origine calabrese ha di gran lunga il palmares più ricco fra tutti i piloti Yamaha. Ha vinto due Mondiali, in Moto3 e Supersport, mentre – tanto per dire – Michael van der Mark ad oggi in Superbike ha vinto solo tre gare. Il neo ufficiale Toprak Razgatlioglu due, per non parlare dei neoacquisti di GRT Yamaha, entrambi debuttanti: Federico Caricasulo, secondo quest’anno in Supersport, non ha mai corso con la Superbike. Garrett Gerloff viene dal MotoAmerica e non conosce i circuiti, per cui il potenziale del texano è tutto da scoprire.

SANDRO, UNICO TEDESCO SUPERSTITE?

Sandro Cortese ha pagato a caro prezzo le numerose occasioni che ha gettato al vento nel 2019 con GRT Yamaha. E’ partito diverse volte in prima fila, ma non è mai riuscito a concretizzare. Il colpo di sfortuna è stato il terribile volo di Assen, in prova, costato problemi fisici e soprattutto un netto passo indietro nel  processo di apprendistato con la top class. Da lì sono cominciati i guai, anche se in alcune circostanze Sandro Cortese ha fatto emergere un bel potenziale. Fra l’altro tenerlo in griglia è una priorità per Dorna. Con il ritorno in calendario di una prova in Germania, sul tracciato di Oschersleben, gli spagnoli faranno in modo che l’unico tedesco di una certa fama non resti a piedi.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sylvain Guintoli, SBK

Massimo Rivola giù duro: “SBK in direzione sbagliata, Ducati ha un motore MotoGP”

Superbike, 2020

Superbike Ecco il calendario 2020, Qatar anticipato a marzo

can oncu supersport

Nuove sfide: Dalla Moto3, Can Öncü approda in World Supersport