Jonathan Rea

Superbike Portimao Prove 3: Jonathan Rea imprendibile, Alvaro Bautista a terra

La Kawasaki del campione del Mondo svetta anche nella FP3. Incidente per lo spagnolo, che è subito rientrato in pista. Alle 12 caccia alla Superpole

7 settembre 2019 - 10:27

Jonathan Rea in totale controllo realizza il miglior tempo nei venti minuti delle prove 3 a Portimao. Il rivale Alvaro Bautista invece scivola, a bassa velocità, atterrando sulla spalla sinistra infortunata a Laguna Seca senza alcuna apparente conseguenza. Il Cannibale della Kawasaki ha girato in 1’41″628, tenendo per tutta la sessione un passo ultra veloce, costantemente sotto il muro di 1’42”. Bautista ha perso l’avantreno mentre stava cercando di replicare, ed era in vantaggio nel primo settore, dove le Ducati (anche quella di Chaz Davies) sono particolarmente efficaci. La V4R però soffre nel misto, in particolare sulle notevoli sconnessioni di questa pista affascinante ma dal fondo parecchio segnato. Dopo il contrattempo Bautista è comunque tornato in pista, senza riuscire però a scalfire il primato di Rea.

CANNIBALE LANCIATISSIMO

Jonathan Rea è imbattuto a Portimao da ben sette gare: la prima con la Honda, nel 2014, le altre con la Kawasaki. Impedirgli di allungare la serie sarà un’impresa, perchè sull’ottovolante portoghese JR1 vola. “Sono molto a posto per la gara” ha commentato il leader del Mondiale. “Rispetto ai test di due settimane fa abbiamo compiuto piccoli passi avanti e sono soddisfatto soprattutto per il ritmo che abbiamo tenuto nella FP2, con la pista bollente, cioè nelle stesse condizioni che troveremo nel pomeriggio.” Gara 1 scatta alle 15 italiane, 20 i giri da percorrere. Alvaro Bautista di primo mattino è passato dalla Clinica Mobile: la spalla sinistra lesionata a Laguna Seca è ancora parecchio dolorante, la tenuta alla distanza è tutta da verificare. Finora, in tutte le sessioni, il ducatista non ha mai percorso più di sei giri di fila.

LORIS BAZ SCATENATO

Il francese di Yamaha Ten Kate ha ottenuto il terzo tempo, prestazione che conferma il potenziale di pilota e squadra. Sull’asfalto fresco è tornata davanti anche la BMW con Tom Sykes che ha rinnovato con la marca tedesca. Piccoli passi per Chaz Davies (quinto) mentre non brilla Toprak Razgatlioglu, parcheggiato in ottava posizione.

MotoGP Misano: biglietto prato 80€ invece di 90€ l’offerta qui

Foto: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

can oncu supersport

Nuove sfide: Dalla Moto3, Can Öncü approda in World Supersport

Toprak, Yamaha

Andrea Dosoli: “Visto? Toprak è già veloce anche con Yamaha”

Lucas Mahias

Lucas Mahias, il debutto in MotoE gli costa un dito mignolo