Leon Haslam

Superbike 2020: Leon Haslam rischia il posto in Kawasaki?

Sembra improbabile che la marca di Akashi liquidi il britannico, visti i risultati delle ultime due stagioni. Ma Alex Lowes sta bussando forte alla porta...

2 settembre 2019 - 15:54

Leon Haslam rischia di dover fare posto ad Alex Lowes sulla seconda Kawasaki ufficiale? Sembra abbastanza improbabile che la marca di Akashi decida di rinunciare al 36enne britannico, che nelle ultime due stagioni ha portato a casa il titolo British Superbike e il mese scorso la 8 Ore di Suzuka, in coppia con Jonathan Rea. Con il Cannibale inoltre Leon Haslam forma una coppia ben affiatata: i due si rispettano, e il clima nel box e la collaborazione nel box sono ideali. Alex Lowes però è a piedi, dopo che Yamaha ha deciso di sostituirlo con Toprak Razgtalioglu. Così il suo manager Neil Hodgson (iridato 2003 con la Ducati) si è messo a bussare a tutte le porte del paddock. L’unica moto ufficiale ancora libera è la seconda Kawasaki.  Lowes ha vinto una sola gara in carriera, ma è terzo in campionato. In questo momento può permettersi di esercitare una certa pressione.

“VALUTIAMO TUTTI, CON CALMA”

In Kawasaki non sembrano avere tutta questa fretta di definire l’organico. Guim Roda, responsabile operativo di Kawasaki Racing Team, risponde da settimane con la solita battuta:  “Tutti i piloti di MotoGP, Superbike, Supersport e Moto2 liberi da contratto sono teoricamente candidati”. Leon Haslam è convinto che con un anno di esperienza in più sulla ZX-10R “WSBK specs” nel 2020 potrebbe ambire al top della classifica. “Ne sono sicuro, quest’anno ho pagato una certa inesperienza, se avrò una seconda possibilità sono sicuro di poterla sfruttare bene”. C’è anche possibilità che sia Haslam che Lowes nel 2020 guidino entrambi una Kawasaki, visto che è ancora libera la ZX-10R di Puccetti Racing, orfana di Toprak. L’alternativa, per Alex Lowes, potrebbe spuntare anche in ambito Yamaha, con GRT, ma per il gemello sarebbe una sorta di retrocessione, dopo che è stato “ufficiale” per tre stagioni, con altrettanti trionfi alla 8 Ore di Suzuka.

PORTIMAO BOLLENTE

Il prossimo week end in Algarve (qui gli orari TV) sarà molto caldo sul fronte del mercato piloti. Oltre ai piloti attualmente impegnati nel Mondiale ma senza contratto 2020, c’è da valutare con attenzione la posizione di Lorenzo Savadori. Il cesenate ha 26 anni e con l’Aprilia, specie nel 2018, aveva fatto intuire in più occasioni di essere pronto al salto di qualità. Potrebbe essere un bel colpo per Kawasaki Puccetti, che con un pilota italiano a bordo avrebbe anche ampi vantaggi mediatici. Lo stesso si può dire per Kawasaki Pedercini, che nel 2020 avrà struttura e budget da top team. Lucio Pedercini è stato a lungo anche manager personale di Lorenzo Savadori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Max Biaggi

Max Biaggi: “Valentino in Superbike? Perchè no…”

Superbike, Schieramento 2020

Superbike 2020: Ecco lo schieramento Mondiale (quasi) completo

loris baz ten kate yamaha

Superbike 2020: C’è anche Loris Baz, confermato in Ten Kate Yamaha