Pirelli, Superbike

Superbike: Pirelli fornitore unico rinnova fino al 2023

La top class delle derivate dalla serie monterà gomme italiane fino al 2023, compreso. Novità: arrivano le slick anche per le categorie minori

28 ottobre 2019 - 8:41

Il legame fra Pirelli e il Mondiale Superbike è così stretto che i periodici rinnovi hanno il sapore dello scontato. L’azienda italiana sarà fornitore unico fino al 2023 (almeno…) e quindi saranno vent’anni esatti da quando il campionato delle derivate dalla serie ha adottato il format del fornitore unico di pneumatici. Anticipando, di fatto, le scelte poi intraprese anche da F1 e MotoGP. Quindi si tratta di un connubio che ha aperto una strada e segnato un’epoca. La Superbike nel frattempo ha cambiato promoter, regolamenti tecnici e format di gara. Ma Pirelli è il filo conduttore, un importante segnale di stabilità. La collaborazione è estesa anche alle categorie di supporto, cioè  WSSP (la Supersport), WSSP300 (la enry class).

LE SLICK ANCHE NELLE CATEGORIE MINORI

Nel 2020 però parte una grande novità: anche le  categorie minori utilizzeranno esclusivamente pneumatici slick della gamma Diablo Superbike. Nella fornitura, tra l’altro è compresa anche la neonata Yamaha R3 European Cup, la nuova serie monomarca riservata ai baby piloti 12-15 anni, a parità assoluta di prestazione tecnica e costo prefissato. Costerà 35 mila € l’intera stagione, di otto gare, sempre in concomitanza con le tappe continentali della Superbike.

“LO SPORT E NEL NOSTRO DNA”

“Il motorsport è storicamente parte importante del DNA della nostra azienda” ha commentato Roberto Righi, Executive Vice President Region Emea di Pirelli. “Quella tra Pirelli e il Campionato Mondiale FIM Superbike rappresenta senza alcun dubbio una delle collaborazioni di maggiore longevità e successo nella storia del motorsport. Questo rinnovo offre continuità alla nostra strategia aziendale che in questi anni ha permesso a Pirelli di affermarsi come punto di riferimento assoluto nel segmento dei pneumatici racing e supersportivi e non solo. Con questo accordo Pirelli conferma anche la propria fiducia in Dorna, organizzatore e promotore del Campionato, con la certezza che insieme potremo continuare ad offrire e a far crescere un Mondiale di prim’ordine che incontrerà i favori di piloti, team e naturalmente delle case costruttrici di moto che, come Pirelli, continueranno a riconoscere nel Campionato un’ottima piattaforma per sviluppare e promuovere i propri prodotti”.

“UNA COLLABORAZIONE STORICA”

Il promoter Dorna ha ovviamente salutato con grande soddisfazione l’allungamento del contratto. “Avere Pirelli on board fino al 2023 è una notizia fantastica per il Campionato” commenta Marc Saurina, direttore commerciale del WorldSBK.  “L’aver raggiunto il traguardo importante di monogomma più longevo della storia dimostra davvero la solidità della nostra partnership, e il 2023 rappresenterà proprio la 20a stagione di questa collaborazione di successo. Poter fornire a tutto il paddock WorldSBK pneumatici Pirelli, e continuare a sfruttare lo sviluppo Pirelli in termini di avanguardia della tecnologia dei pneumatici, è davvero qualcosa di cui io e tutti noi siamo molto felici, ci aspetta uno splendido futuro insieme.”

Nella foto, da sinistra: Roberto Righi, Marc Saurina e il direttore tecnico Giorgio Barbier

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Sylvain Guintoli, SBK

Massimo Rivola giù duro: “SBK in direzione sbagliata, Ducati ha un motore MotoGP”

Superbike, 2020

Superbike Ecco il calendario 2020, Qatar anticipato a marzo

can oncu supersport

Nuove sfide: Dalla Moto3, Can Öncü approda in World Supersport