Superbike, Scott Redding

Superbike Most, prove 3: Scott Redding ha sete di riscatto

Scott Redding con la Ducati svetta nella terza sessione, la più importante in ottica gara 1. Precede Rea, l'emergente Locatelli e Razgatlioglu. Alle 11:10 la Superpole

7 agosto 2021 - 9:32

Scott Redding è stato il più veloce nella terza e conclusiva sessione di prove della Superbike a Most, tracciato in Repubblica Ceca novità del Mondiale 2021. In condizioni meteo ottime, dopo la pioggia di venerdi pomeriggio, il ducatista ha girato in 1’32″340 precedendo di 58 millesimi il solito Jonathan Rea. Benissimo Andrea Locatelli, che dopo il podio di Assen conferma l’ottimo momento di forma: il bergamasco vince anche il confronto diretto Yamaha con Toprak Razgtalioglu relegato in quarta posizione. Anche su una pista  senza riferimenti i soliti noti sono là davanti.

Jonathan Rea si mette a posto

Il ducatista britannico su questo tracciato sconosciuto e pieno di insidie sta andando forte fin da venerdi mattina: l’opportunità per rosicchiare qualche punto a Rea e Toprak, i due fuggitivi nel Mondiale, è concreta. Il leader della classifica aveva chiuso il venerdi solo sesto, evitando di girare in FP2 sul bagnato. “Non siamo ancora a posto coi rapporti, ci stiamo lavorando, però la pista mi piace, non ci saranno problemi” aveva confidato Jonathan Rea. Non bluffava: nella sessione più importante in ottica gara 1, eccolo subito tornato là davanti. Ricordiamo che in Superbike è vietato cambiare i rapporti interni del cambio, che restano fissi per tutto il campionato. I piloti possono agire solo su pignone e corona. Di norma la rapportatura viene stabilita nelle simulazioni al computer, ma a Most – senza alcun riferimento – l’impresa dev’essere stata parecchio ardua…

BMW annaspa, Folger cade

Chi sperava che Most potesse mischiare un pò le carte finora è rimasto deluso. La BMW si mantiene in coda a Ducati, Kawasaki e Yamaha con Tom Sykes autore del sesto crono, dietro anche a Garrett Gerloff. Restando in tema di squadra tedesca, scivolata per Jonas Folger, reduce dal gran volo in gara 1 ad Assen. Questa volta pilota ok. Continua a latitare la Honda, con Haslam e Bautista fuori dalla top ten, nel sandwich fra le Ducati di Michael Rinaldi (decimo) e Axel Bassani, tredicesimo. Le due moto HRC hanno preso paga anche da Yamaha Yart, formazione dell’Endurance presenza spot in questo campionato.

Alle 11:10 la Superpole, qui fondamentale

La prima curva di Most è una chicane assai stretta, che richiama quella di Monza. La partenza sarà un inferno, per cui stavolta più che mai sarà importantissimo conquistare una posizione d’eccellenza sullo schieramento. Ragione per cui la Superpole (ore 11:10) avrà un’importanza ancora maggiore rispetto al solito. In tutte le cinque precedenti occasioni Jonathan Rea ha firmato il giro veloce in qualifica conquistando la casella migliore. Il recordman Superpole è Tom Sykes, con 50 centri in carriera. Qui tutti gli orari TV e streaming del week end

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Aruba Racing

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Supersport Catalunya Gara 1

Supersport, Gara 1 Catalunya: Krummenacher si impone con il flag-to-flag

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike

Superbike, Montmelò

Superbike Montmelò: Redding e Ducati arpionano gara 1, Toprak rompe