Jonathan Rea, Superbike

Superbike Montmelò: Jonathan Rea svetta nel warm up, Toprak sesto

Su pista di nuovo asciutta Jonathan Rea si prende il warm up precedendo Andrea Locatelli. Il rivale Toprak Razgatlioglu è sesto. Alle 11 la sfida sprint

19 settembre 2021 - 9:36

Archiviata la fantastica battaglia sul bagnato dell’anticipo, la Superbike oggi correrà sull’asciutto. Cambia  di nuovo la prospettiva: chi riuscirà a salvare la gomma fino allo scadere del ventesimo giro previsto? Intanto Jonathan Rea si è preso il warm up, girando in 1’41″711. Precede la Yamaha di Andrea Locatelli, mentre l’altra R1 di Toprak Razgtalioglu si è fermata alla sesta casella, 1’42″125. Bene le Ducati con Michael Rinaldi terzo tempo e Scott Redding settimo: il britannico è risalito a -53 punti dalla vetta iridata.

La questione gomma

Oggi, in condizioni ideali, la chiave sarà la gestione della gomma. Qui Pirelli ha portato solo due soluzioni: la SC0, soffice standard, e la SCX siglata A0557, la supersoffice che nelle ultime tappe ha fatto volare Toprak e le Yamaha. Per la gara sprint non ci dovrebbero essere incertezze, per coprire i dieci giri previsti tutti andranno sulla SCX. Ma il dubbio viene in vista di gara 2. Dopo le piogge di sabato la temperatura è più fresca, intorno ai 24 °C rispetto a quanto i team si sarebbero potuti aspettare. Per far arrivare la SCX in fondo serve l’asfalto bollente, oltre una certa finestra. Sotto, diventa rischiosissimo montarla. Per tornare al comando del Mondiale Toprak dovrà finire davanti a Jonathan Rea e reggere l’urto Ducati, che qui è tornata temibilissima. Il nuovo leader iridato non vince da dieci gare (Assen), Toprak ha il dente avvelenato per il ritiro di sabato, causato da un calo di tensione della batteria che ha mandato in tilt l’elettronica.

Axel Bassani la caduta che non ci voleva

Il 22enne veneto è incappato in una scivolata dopo sette dei quindici minuti disponibili, alla curva 1. La sessione è stata interrotta poco dopo per lo sporco in pista. Bassani si è rialzato un pò dolorante, la tuta completamente abrasa ma senza danni. La Superpole Race parte a breve, i meccanici di Motocorsa dovranno riparare la Panigale allo sprint per permettere ad Axel di schierarsi regolarmente. Ricordiamo che il giorno prima, oltre al pilota, anche la formazione lombarda ha festeggiato la prima volta sul podio Mondiale.

Alle 15:15 la resa dei conti

La gara clou di oggi è posticipata alle 15:15, per evitare la concomitanza con la MotoGP a Misano. In precedenza (ore 11) si corre la Superpole Race, che definirà anche le prime tre file dello schieramento di gara 2. Qui gli orari TV. Ricordiamo che, dopo il Montmelò, la Superbike si sposterà a Jerez (25-26 settembre) e Portimao (3-4 ottobre). Quindi seguirà la trasferta in Argentina, a metà ottobre. Ancora da confermare il round finale previsto in novembre a Mandalika, in Indonesia.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea e il team KRT

Superbike, KRT si scusa con Jonathan Rea: “Non abbiamo dato il 100%”

Superbike, Leon Haslam

Superbike, HRC ritarda gli annunci. Haslam: “Corro fino a 50 anni”

Superbike, Scott Redding

Superbike, Redding e l’affronto di Bassani: “Ho mostrato la mia autorità”