Superbike, Toprak

Superbike Misano, Prove 1: Comanda Toprak, guai per Redding e Rea

Toprak Razgatlioglu svetta nella la prima sessione Superbike a Misano. Problemi tecnici frenano Scott Redding e Jonathan Rea

11 giugno 2021 - 11:19

Toprak Razgatlioglu è stato il più veloce nella prima sessione di prove della Superbike mondiale a Misano. Il turco della Yamaha precede Michael Rinaldi, a lungo davanti con la Ducati ufficiale e il texano Garrett Gerloff, con la R1 del team GRT. Quarto tempo per Chaz Davies, satellite Ducati, davanti  alla sorpresa di giornata, cioè Axel Bassani quinto con la Panigale della privatissima Motocorsa.

Redding e Rea nei guai

Inizio di week end molto complicato per i due piloti più attesi. Scott Redding era partito di slancio, ma è stato costretto a riportare nei box la Ducati vistosamente fumante. Il motore che ha ceduto era molto avanti con il chilometraggio, assicurano i tecnici di Borgo Panigale. A seguire il lavoro c’è anche il gran capo delle corse, Luigi Dall’Igna: lo sforzo tecnico per puntare a riconquistare il Mondiale che manca dal 2011 è massimo. La Kawasaki di Jonathan Rea invece è uscita dal garage solo dopo trenta minuti, quando ne mancavano solo quindici alla fine. Dopo i giro di installazione il leader iridato ha chiesto di sostituire la pompa del freno posteriore, che evidentemente non funzionava correttamente. E’ un grave problema, perchè qui Rea (ottavo tempo) non ha fatto i test di due mesi fa, quindi restare in pista più a lungo possibile per lui era importante.  Redding ha chiuso solo dodicesimo. Ricordiamo che in Superbike è vietata la seconda moto.

Rinaldi gran passo

Il 24enne riminese ha messo in mostra un ritmo assai promettente: nell’ultima uscita è sceso tre volte sotto il muro di 1’35”, mentre Toprak una volta soltanto. Qui la Pirelli ha portato una seconda soluzione morbidissima SCX, che potrebbe adattarsi bene alle condizioni di caldo annunciate per le due giornate di gara. Con questa tipologia di coperture Rinaldi ha sbancato lo scorso anno ad Aragon, per adesso sua unica vittoria. Dopo un inizio di campionato zeppo di sfortune, per Michael la pista di casa potrebbe segnare la svolta. Ovviamente sull’esito di questa FP1 hanno pesato i test di due mesi fa: in quella occasione Rinaldi aveva ottenuto fatto 1’33″688, con la copertura da tempo, precedendo lo stesso Toprak. Vedremo se chi i test non li ha fatti (Rea compreso) riuscirà ad avvicinarsi.

Alle 15 la seconda sessione di giornata

Il programma della Superbike a Misano continua alle 15, per i 45 minuti conclusivi di giornata. Domani si comincia a fare sul serio: alle 09 l’ultima occasione per preparare la gara, alle 11 la Superpole e alle 14 gara 1, prima sfida del week end. Il meteo promette una giornata ideale, con cielo sereno e temperatura sui 28°C: condizioni ideali per godersi la Riviera e lo show in pista. Ricordiamo che sono ammessi 5007 spettatori al giorno. Qui gli orari delle dirette TV, le highlights su Corsedimoto.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Loris Baz, Ducati

MotoAmerica, La Ducati in fumo spegne il sogno di Loris Baz

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio