Superbike, Jonathan Rea

Superbike Misano: La Kawasaki di Jonathan Rea venduta a 45.601 €

Alla vigilia della Superbike a Misano la Kawasaki chiude l'asta per la Ninja da allenamento di Jonathan Rea: sborsata una bella cifra, ma ne valeva la pena

10 giugno 2021 - 16:22

Non potrà correre nella Superbike a Misano, ma sicuramente farà una straordinaria figura con gli amici davanti al bar. Parliamo del fortunato che si è appena assicurata la Kawasaki Ninja “special” con cui Jonathan Rea si è tenuto in allenamento questo inverno. Il sei volte campione del mondo l’ha messa all’asta su Ebay raccogliendo la ragguardevole somma di € 45.601.

Una bella cifra per una stradale 

Ovviamente non si tratta della Ninja Superbike con la quale Jonathan Rea andrà a caccia di gloria a Misano, ma di una versione da strada, seppure assai particolare. Ha infatti le sospensioni Showa, lo scarico Akrapovic e la centralina da competizione. Quindi, dal punto di vista tecnico, il piatto è assai sopraffino. Questa Kawasaki è stata curata da Provec Racing, la stessa struttura che gestisce dal 2011 le moto ufficiali di Akashi nella serie delle derivate. Ci hanno messo sopra le mani gli stessi tecnici che hanno accompagnato Jonathan Rea alla conquista dei sei titoli Mondiali, consecutivamente dal 2015.  Lo sconosciuto acquirente potrà ritirare la moto in reparto corse a Granollers, base operativa della Kawasaki in Europa.

I consigli dei Cannibale

Ma non basta. L’acquirente potrà vivere a fianco del personale Kawasaki uno dei prossimi week end Superbike, mentre Jonathan Rea in persona spiegherà quali sono le prerogative della moto, cioè come usarla al meglio. Insomma, questo appassionato si è fatto davvero un bel regalo…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “A Navarra servono le palle”

Superbike Navarra

Superbike, test Navarra: Rea, con queste Yamaha la lotta è dura!

Superbike, Jonathan Rea

Test Superbike, Jonathan Rea: “Fantastico testare a metà stagione”