Superbike Misano: Alvaro Bautista “La caduta è già dimenticata”

Il ducatista arriva a Misano dopo il passo falso di Jerez, il primo di questo trionfale 2019. Obiettivo: riprendere confidenza con la Panigale

19 giugno 2019 - 15:03

Alvaro Bautista arriva a Misano (qui orari in pista e in TV) per mettersi alle spalle la scivolata di Jerez, primo passo falso di questa trionfale stagione. Sul tracciato spagnolo aveva fatto il vuoto nelle due gare precedenti, poi l’errore ha permesso a Jonathan Rea di riportarsi a 41 punti. Non è un gran vantaggio, considerando che Bautista vanta 13 vittorie, contro due dell’inseguitore. A Misano anche le Yamaha si annunciano particolarmente temibili, soprattutto con un Michael van der Mark galvanizzato dal successo in terra spagnola. A Misano Alvaro Bautista correrà per la prima volta in Superbike, ma ci ha disputato nove gare in MotoGP. Miglior risultato è stato un terzo posto nel 2012, con la Honda Gresini. A Misano la Ducati vanta ben 29 successi in 52 gare. In dieci occasioni la Rossa ha fatto doppietta, l’ultima nel 2011 con Carlos Checa. Qui la biglietteria ufficiale. 

“CONTINUEREMO IL LAVORO”

Peccato per la mia caduta a Jerez, ma come ho detto allora, queste sono le gare, quindi non bisogna soffermarsi più di tanto” spiega Alvaro Bautista. “Ora non vediamo l’ora di scendere in pista per la gara di Misano, dove abbiamo svolto un test qualche settimana fa. Anche se le condizioni non erano eccezionali, siamo riusciti a ottenere dati utili per questo weekend. Non vedo l’ora di cominciare per cercare di mantenere lo stesso feeling con la Panigale V4 R e continuare il buon lavoro fatto fino ad oggi. Misano è la seconda gara di casa per il team Aruba e la Ducati, sicuramente avremo molti fan che ci daranno il loro sostegno.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista: adesso è lui che aspetta risposta da Ducati

Leon Camier “Nel 2020 voglio una moto al top”

Jonathan Rea da record, Alvaro Bautista potrebbe ribaltare tutto?