Superbike, Midori Moriwaki

Superbike: Midori Moriwaki “Siamo tornati alla nostra normalità”

Midori Moriwaki, figlia del mitico Mamuru, ha perso i galloni "factory HRC" ma il progetto Mondiale non si ferma. Perchè il verde e il nero

24 febbraio 2020 - 7:50

Midori Moriwaki, figlia del leggendario Mamoru, ha spiegato a Phillip Island come sarà organizzato il team satellite Honda che fa correre Takumi Takahashi e, dal round di Jerez in avanti, anche lo spagnolo Jordi Torres. Nel 2019 Midori aveva gestito l’impegno ufficiale HRC, che da questa stagione farà tutto in proprio con una struttura full factory con sede a Barcellona, insieme alle operazioni MotoGP. Lo stesso Alberto Puig adesso ha piena responsabilità anche sulla gestione Superbike. “Siamo il team satellite ufficiale della Honda, non è un passo indietro ma un ritorno alla normalità, abbiamo sempre fatto le corse come team satellite” spiega Midori. La prima giornata di test australiani è stata irta di difficoltà: per un cedimento meccanico la Honda è andata a fuoco nella prima sessione (qui la foto) e Takahashi non ha preso parte alla seconda.

LA SEDE A PRAGA

Mie Racing, cioè Midori International Engineering, adesso ha sede a Praga. “Pensiamo che sia la location più adatta, da quando sono impegnata nelle corse sono costantemente alla ricerca di piccole aziende che ci possano aiutare nella realizzazione di parti speciali e lì le abbiamo trovate” ha spiegato Midori Moriwaki a Speedweek. “La squadra sarà una piccola multinazionale con meccanici provenienti dalla Repubblica Ceca, dal Giappone e dall’Italia. Althea fornisce alcuni meccanici, si occupa della logistica e dell’ospitalità”.  Non essere il team  “factory” ha costretto Midori a riorganizzare tutta l’attività. “Era più facile l’anno scorso contattare gli sponsor, perchè dietro avevo HRC. Ci hanno anche supportato molto per la parte logistica. Le cose stanno cambiando, quest’anno è una grande sfida.

SPONSOR IN ARRIVO

Takumi Takahashi scenderà in pista con una inedita livrea verde-nero. “Ho scelto il verde perchè Midori in giapponese significa appunto verde. Il nero identifica la zona della moto dove campeggerà il nostro sponsor principale. Per questo, al momento, non voglio che gli appassionati identifichino la nostra moto con un colore particolare. E’ un nero speciale, cambia tonalità al variare delle condizioni di luce.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig

Superbike, Alberto Puig: “Honda vincerà, ma non so dire quando”

Scott Redding

Superbike: Test Montmelò Il primo giorno è di Scott Redding

Superbike: Test Montmelo tempi ore 13 Jonathan Rea torna padrone