Superbike Rinaldi

Superbike, Michael Rinaldi spegne le voci: è ora di guardare avanti!

La storia di Rinaldi in Superbike non è ancora finita: Michael mette a tacere tutti i rumors! "L'unico modo in cui posso rispondere è vincere!"

3 settembre 2021 - 18:45

La settimana che ha preceduto Magny-Cours è stata molto importante per il mercato Superbike. Ducati ha ufficialmente sistemato il team ufficiale con il ritorno di fiamma di Bautista, ma soprattutto con il rinnovo di Michael Ruben Rinaldi. Il sodalizio prosegue, benché le voci sembravano poterlo vedere altrove per il 2022, ma alla fine il romagnolo rimarrà con il team Aruba anche nel 2022.

No, non è ancora finita!

Michael ha spento così le voci che lo hanno visto accostato da moltissime parti, tra cui un possibile ritorno nel team Go Eleven o addirittura una retrocessione in Supersport con la nuova Panigale V2 che potrebbe fare il suo esordio l’anno prossimo. Voci che hanno dato anche un certo fastidio: la favola con Ducati, invece, non è finita e Rinaldi non ha nessuna intenzione di porre fine a questa storia dopo essersi guadagnato e sudato il team ufficiale.

Da Magny-Cours un nuovo inizio?

Da Magny-Cours un nuovo inizio, dunque, se così possiamo dire. Il numero 21 ha ancora un libro intero da scrivere e non vuole certamente fermarsi. Certi treni non passano tutti i giorni e Rinaldi vuole rimanere bello saldo su quello in cui sta viaggiando in questo momento. Cambiano dunque alcune cose, atteggiamenti, modi di fare. “Alcune persone dicono brutte cose, ma non leggo molto cosa scirve la gente. L’unico modo in cui posso rispondere è vincere per mettere a tacere le critiche!”

Bautista l’alleato che non ti aspetti?

Chissà inoltre che la nuova convivenza con Bautista non possa aiutarlo. Non che con Redding che le cose siano andate male, ma la statura differente è stato più volte un tema critico per quanto riguarda lo sviluppo della Panigale. “Sono felice di Alvaro, abbiamo un buon rapporto. Inoltre è più come me, piccolo e leggero”. Allora è il momento di guardare al futuro, già da adesso: Rinaldi ha messo definitivamente a tacere le voci sul suo conto ed è pronto ad attraversare le prossime fermate. Con Ducati, nel team ufficiale.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding in Catalunya

Superbike, Scott Redding: “Mi sento in colpa per il sorpasso a Bassani”

Superbike, Razgatlioglu contro Rea

Superbike, sfortuna Razgatlioglu: cosa è successo alla Yamaha R1

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike