Michael Rinaldi

Superbike: Michael Rinaldi “Abbiamo voltato pagina”

Le novità introdotte da Showa hanno ridato fiducia al riminese del team Barni. La due giorni di collaudo a Misano avrà risolto i problemi d'inizio stagione?

31 maggio 2019 - 9:05

Il Mondiale di Michael Rinaldi non è iniziato come il pilota riminese sperava ma dalle due giornate di test a Misano arrivano ottime indicazioni. Il futuro del pilota di Barni Racing, formazione satellite Ducati, adesso sembra più roseo. Michael Rinaldi è riuscito a mettere insieme un cospicuo numero di giri cercando di migliorare il feeling con le gomme Pirelli in condizioni sia di asciutto che di bagnato. Il team ha lavorato su tutte le aree della moto, mentre il fornitore di sospensioni Showa ha portato nuove soluzioni che sono state testate sulla Ducati Panigale V4 R del team bergamasco ed hanno dato buoni segnali. Il team Barni, al pari della squadra ufficiale, non ha diramato i tempi sul giro. Il più veloce in pista è stato Jonathan Rea con 1’35″1 (configurazione gara) e 1’34″5 con la gomma da qualifica. Qui i tempi ufficiosi dei test.

“A JEREZ CON LA TESTA SGOMBRA” 

Sono molto contento di questi test e di aver migliorato il feeling con la moto” ha dichiarato Michael Rinaldi. “Per quanto riguarda l’assetto abbiamo trovato la strada giusta e ora dobbiamo continuare a seguirla durante il resto della stagione. Anche a livello di elettronica siamo migliorati tanto e io ho adattato il mio modo di guidare. Tra una settimana saremo a Jerez, dobbiamo andare là con la testa libera e senza pensare ai risultati delle ultime gare perchè credo che con questa due giorni di lavoro abbiamo davvero voltato pagina.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”

Raffaele De Rosa

Supersport: Super team MV Agusta, resta Raffaele De Rosa