Xavi Fores Kawasaki Puccetti Superbike

Superbike, Manuel Puccetti: “Xavi Forés competitivo in poche gare”

Tanto lavoro per Kawasaki Puccetti Racing tra Superbike e Supersport. Due giorni importanti per Forés, Mahias ed i rookie Öttl e Öncü.

28 gennaio 2020 - 12:38

Due giorni di test intensi per Kawasaki Puccetti Racing, diviso tra Superbike e Supersport a Portimão. Tantissimo lavoro su freni e sospensioni per Xavi Forés e la sua ZX-10RR: il nuovo alfiere di Manuel Puccetti in WorldSBK ha chiuso con il 13° tempo. Discorso simile anche per i piloti WorldSSP Lucas Mahias (ormai rimessosi dal importante infortunio ad un dito riportato nell’ultimo round MotoE del 2019) e Philipp Öttl, così come per Can Öncü, in pista con il Turkish Racing Team supportato da Puccetti.

Per la classifica Supersport, Lucas Mahias è stato il primo pilota non Yamaha, quarto alla fine dei due giorni. Buon sesto crono finale per Philipp Öttl, ad un secondo e mezzo di ritardo da Jules Cluzel, autore del miglior tempo in classifica combinata. Ricordiamo che lui, come Can Öncü, ha approfittato di queste giornate soleggiate e dal clima mite per conoscere un circuito complesso come l’Autódromo do Algarve. Il rookie turco ha stampato l’ottavo miglior crono alla fine di questa intensa sessione di test portoghese.

“Abbiamo provato tante cose nuove con tutti i nostri piloti” ha dichiarato il boss Manuel Puccetti. “Forés sta lavorando con metodo per capire la sua nuova moto: siamo certi che potrà essere competitivo nel giro di poche gare. Öttl e Öncü hanno innanzitutto dovuto imparare un tracciato difficile, ma il bilancio è senza dubbio positivo. Per quanto riguarda Mahias, è andato molto forte, pur non curandosi del tempo sul giro. Affronteremo con ottimismo il round di apertura del 2020.”

“Due giorni molto importanti per capire di più la mia moto” ha aggiunto Xavi Forés. “Al di là dei riscontri cronometrici, ora so cosa devo fare per guidare al meglio la mia Ninja, una moto completamente diversa da quelle che ho guidato finora. C’è ancora del lavoro da fare prima che io possa sfruttare tutto il suo potenziale, ma il team mi sta aiutando molto e siamo sulla strada giusta. Continueremo a lavorare nei due giorni di prove di Phillip Island, prima del weekend di gare.”

Lucas Mahias soddisfatto dei due giorni di test. L’infortunio è dimenticato, l’iridato WorldSSP 2017 è carico per la nuova stagione. “Il mio tempo sul giro non è stato eccezionale, ma abbiamo lavorato soprattutto sulla distanza ed ho usato spesso gomme usurate. Abbiamo svolto un ottimo lavoro e penso di essere riuscito a recuperare completamente tutto quello che non avevo potuto svolgere a novembre 2019. L’infortunio alla mano è ormai alle spalle e posso dire di essere pronto per Phillip Island.”

Come detto, prima presa di contatto per il rookie Philipp Öttl. “Il circuito di Portimão non è per niente facile da interpretare, anche a causa delle numerose buche e degli avvallamenti. Credo che due soli giorni non siano sufficienti per impararlo completamente. Nel complesso siamo andati bene, anche se non sono completamente soddisfatto. Ho lavorato molto sulle sospensioni assieme a Lucas, che conosce bene questo tracciato. Il mio feeling con la moto è già molto buono e non vedo l’ora di correre a Phillip Island, una pista che conosco molto bene.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Scott Redding

LIVE Test Superbike Australia: la seconda giornata in diretta

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Meglio non scoprire le carte”

Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes “Noi BMW sottovalutati, se ne accorgeranno”