Superbike Laguna Seca: Chi punterà sulla super gomma SCX?

Il fornitore unico spinge forte sullo sviluppo della SCX, la super gomma soffice che a breve potrebbe diventare il jolly per le gare lunghe

11 luglio 2019 - 11:07

SCX. Mettetevi bene in testa questa sigla perchè in futuro ne sentirete parlare spesso. Si tratta di una gomma Pirelli a metà strada fra la super soluzione da qualifica, che in genere dura uno-due giri, e la soffice da gara. E’ stata studiata per resistere dieci tornate, ovvero la lunghezza (fissa) della sprint race, la novità del format 2019. Ma i tecnici del fornitore unico stanno indirizzando lo sviluppo in modo che questa soluzione sia destinata, a breve, a diventare un’alternativa anche per le gare lunghe. La SCX dà un vantaggio di prestazione evidente rispetto alle SC0 (cioè le soffici da gara), almeno mezzo secondo, se non di più. Se qualche pilota trova il modo di farla resistere per 25 giri (cioè la durata delle gare lunghe a Laguna Seca) potrebbe disporre di un vantaggio consistente, 10-15 secondi sul tempo totale della gara. SCX è quindi un fattore che, alla lunga, potrebbe creare enorme pathos. Immaginate Jonathan Rea e Alvaro Bautista che, con il Mondiale in gioco, non possono rischiare e vanno sulla SC0. Mentre gli outsider, magari qualche privato di lusso, giocano il jolly…. Divertente, no?

LE SCELTE PER LAGUNA SECA

Proprio in questa ottica Pirelli porta a Laguna Seca una nuova soluzione SCX, siglata YO448. E sempre per indirizzare sempre più l’attenzione verso la SCX, inserisce nell’elenco di tipologie disponibili solo due soluzioni “standard” posteriori, com’era già successo nel round precedente a Donington. In questa occasione si ci sono la SC0 di gamma 200/65 e quella di sviluppo Y0446, che utilizza la stessa struttura della SC0 di gamma ma una mescola maggiormente orientata alle prestazioni in caso di temperature dell’asfalto particolarmente elevate. Il messaggio è chiarissimo: la SCX diventa, di fatto, la terza opzione anche per le gare lunghe.

SOLO DUE ANTERIORI

Anche per l’anteriore Pirelli ha spedito in California solo due soluzioni. La SC1 di gamma 125/70 in mescola morbida e la SC2 di sviluppo X1071 in mescola media. Anche se a Laguna Seca non si è mai gareggiato sul bagnato, nell’elenco ci sono anche soluzioni intermedie e full wet.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista: adesso è lui che aspetta risposta da Ducati

Leon Camier “Nel 2020 voglio una moto al top”

Eugene Laverty su di giri: “Dopo la pausa torno a giocarmi il podio”