Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea polemico: “Nessuna comunicazione ai piloti”

Jonathan Rea vede allontanarsi il titolo Superbike dopo la cancellazione della gara per pioggia. Il campione si lamenta per la scarsa comunicazione.

20 novembre 2021 - 11:40

Jonathan Rea deve recuperare 30 punti dal leader Superbike Toprak Razgatlioglu. La pioggia del sabato pomeriggio al Mandalika Circuit ha costretto a rinviare la prima manche a domenica, per il nordirlandese non è una buona notizia. Le ultime speranze iridate svaniscono sotto i colpi del monsone indonesiano che costringe ad annullare la gara sprint domenicale. Si correrà Gara-1 alle 04:00 in Italia: se il turco della Yamaha vince o arriva secondo dietro Rea si aggiudicherà aritmeticamente il titolo mondiale.

Il bottino potenziale di punti si riduce da 62 a 50, la strada per Johnny è tutta in salita. “Nessuno ha parlato con i piloti o con i membri della Safety Commission, ad esempio di un orario di inizio ritardato“, si lamenta Jonathan Rea. “Non sto dicendo che la decisione della Direzione Gara sia sbagliata. Dico solo che nessuno ha comunicato con noi. Alle 16 sarebbe stato impossibile guidare. E ovviamente era nel mio interesse aspettare il più a lungo possibile“.

Alle 17:00 ora locale “la visibilità era migliore di qualsiasi gara sotto la pioggia che ho guidato. Sono uno dei quattro piloti della Safety Commission. Mi sarebbe piaciuto dare un’occhiata al tracciato. Sedevamo tutti alla cieca nei box. Il drenaggio in pit lane ha funzionato bene, non so le condizioni del resto del circuito“.

Jonathan Rea vede allontanarsi definitivamente il titolo Superbike dopo averlo detenuto per sei anni di fila. “Continuerò a lottare fino alla fine, non si sa mai. Secondo le previsioni, domenica il tempo potrebbe essere identico. Ma non sappiamo se arriverà davvero la pioggia e quanto sarà forte. Sapevo prima di questo fine settimana che sarebbe stato difficile. Ma la sfida aveva il suo fascino. Guardavo alla pioggia con un buon segno. Questa è una possibilità per me, sotto la pioggia battente sono abbastanza forte“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Iker Lecuona

MotoGP, Iker Lecuona critica KTM: “Non è corretto”

yamaha replica superbike toprak

Superbike, ecco la replica della Yamaha R1 mondiale con Razgatlioglu

MotoGP, box Suzuki

MotoGP, ultimi colpi di mercato: Suzuki guarda alla Superbike