Jonathan Rea

Superbike: Jonathan Rea, nei test è più veloce di Alvaro Bautista

La Kawasaki svetta anche nella seconda giornata con il campione del Mondo di nuovo più veloce del ducatista spagnolo, caduto nel finale

30 maggio 2019 - 20:28

Jonathan Rea e la Kawasaki hanno tutta l’intenzione di riaprire il Mondiale Superbike. Dopo la doppietta di Imola il campione del Mondo è stato il più veloce anche in entrambe le giornate di test a Misano (qui i tempi del mercoledi). Il meteo, particolarmente inclemente mercoledi, ha concesso una tregua nel pomeriggio del secondo e ultimo giorno. Jonathan Rea è sceso fino a 1’34″5 con gomma soffice, ma è stato molto incisivo anche con la copertura da gara, 1’35″1.

ALVARO BAUTISTA CADE NEL FINALE

La Ducati non ha comunicato i tempi di Alvaro Bautista e Chaz Davies, che sono comunque stati rilevati per tutto il tempo dalle squadre concorrenti. A fine test lo spagnolo è stato accreditato da varie fonti  del tempo 1’35″5. Nel finale Alvaro è scivolato alla curva 13, senza danni fisici. Anche a Misano la Kawasaki sembra in vantaggio nei confronti della Ducati V4R. Sono stati comunque test molto particolari, per cui tempi e impressioni sono da prendere molto con le molle.

KAWASAKI ALL’OFFENSIVA

La marca di Akashi è comunque al lavoro per recuperare il gap dalla Ducati. Sul tracciato adriatico Jonathan Rea ha sperimentato assetti radicalmente differenti da quelli utilizzati nel primo scorcio di stagione. Con un certo successo, a giudicare dai rilevamenti, dichiarati direttamente da Kawasaki. Bene anche le Yamaha, anche se  le prestazioni di van der Mark, Lowes e Cortese che vedete riportate nella tabella qui sotto sono state ottenute con gomme soffici. Marco Melandri invece ha girato sempre con coperture da gara e si è dichiarato abbastanza soddisfatto delle numerose evoluzioni realizzate da Yamaha. In particolare il serbatoio più piccolo per migliorare la posizione di guida.

I TEMPI (UFFICIOSI) 

1. Rea (GB-Kawasaki) 1’34″5; 2. van der Mark (Ola-Yamaha) 1’35″1; 3.  Lowes (GB-Yamaha) 1’35″4; 4. Cortese (Ger-Yamaha) 1’35″4; 5. Sykes (GB-BMW) 1’35″5; 6. Bautista (Spa-Ducati) 1’35″5; 7. Melandri (Ita-Yamaha) 1’35″8; 8. Haslam (GB-Kawasaki) 135″8; 9. Baz (Fra-Yamaha) 1’36″3; 10. Reiterberger (Ger-BMW) 1’36″7; 11. Fores (Spa-Honda); 12. Kiyonari (Gia-Honda) 1’38″5.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike: Yamaha 2020 solo per Toprak e van der Mark

Scott Redding

Superbike: Scott Redding “Ducati ha tutto per vincere”

Raffaele De Rosa

Supersport: Super team MV Agusta, resta Raffaele De Rosa