Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea incredulo: “Sembrava di essere in una lavatrice”

Jonathan Rea cade due volte nella prima manche Superbike in Repubblica Ceca. Una macchia di olio è forse la causa del secondo incidente.

7 agosto 2021 - 18:16

Il week-end di Superbike a Most inizia nel peggiore dei modi per Jonathan Rea che chiude Gara-1 con zero punti e vede vincere il diretto inseguitore Toprak Razgatlioglu. Il gap in classifica si accorcia a 12 lunghezze e si riveleranno fondamentali la Superpole race e Gara-2 per contendersi la leadership del Mondiale. Per 13 giri ha lottato insieme a Redding e al turco della Yamaha, poi un errore che ha costretto la sua Kawasaki ZX-10RR nella ghiaia.

Ritornato in corsa in 11esima posizione ha provato a rincorrere il gruppo di testa, ma dopo quattro giri Jonathan Rea è caduto di nuovo. “Sto bene fisicamente”, ha detto la stella Kawasaki. “La prima volta che sono caduto alla chicane ero un po’ fuori linea, è stata una caduta strana, su un dosso all’ingresso della curva“. Una caduta per molti versi simile a quella di Donington in cui ha perso l’anteriore. “Quando poi il freno motore spinge, la ruota anteriore diventa leggera e scivola via“.

A causare l’incidente decisivo nella prima manche forse ha contribuito una macchia d’olio persa dal motore della BMW di Joan Folger. “Vicino alla pista ho incontrato Jonas Folger e mi ha chiesto se ero scivolato sull’olio del suo motore rotto, non lo so. Andava tutto bene e poi all’improvviso ero sdraiato sulla ghiaia. Il mio airbag si è aperto e ho sentito come se fossi stato in lavatrice per un minuto o due. Sto bene, solo il risultato è frustrante“.

Per la seconda volta in questa stagione Superbike Jonathan Rea è caduto senza interferenze altrui. Un dato su cui bisognerà riflettere per puntare al settimo titolo mondiale. Il trionfo di Toprak è arrivato dopo un sorpasso al limite ai danni di Scott Redding all’ultimo giro. “Non mi aspettavo niente di meno da Toprak“, ha concluso Jonathan Rea. “È stata una manovra difficile, considerando la natura della curva. Sono sicuro che Scott non ne sia molto contento. Ma lui e Toprak hanno lottato per la vittoria, la guida è dura“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Max75BA
20:14, 7 agosto 2021

Rea ha ancora un buon margine in classifica…

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Ducati, Superbike

Ducati, è un sabato da impazzire: doppietta MotoGP e tripletta Superbike

Superbike, Montmelò

Superbike Montmelò: Redding e Ducati arpionano gara 1, Toprak rompe

Superbike, Tom Sykes

Superbike Montmelò: La Superpole è di Tom Sykes, lo scaricato da BMW