Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: “Adesso dobbiamo pensare al Mondiale”

Jonathan Rea si gioca tutto nel week-end Superbike in Argentina. Per rincorrere il settimo titolo mondiale vietato sbagliare a San Juan.

12 ottobre 2021 - 10:45

Il circuito argentino di San Juan in passato ha regalato grandi soddisfazioni a Jonathan Rea. Ma stavolta in palio c’è il titolo Superbike, difronte c’è un avversario davvero tosto come Toprak Razgatlioglu. Ogni previsione sarebbe inutile, anche perché bisognerà constatare le reali condizioni dell’asfalto, misurare il livello di grip, scegliere tra la SCX e la SC0. Il minimo errore può spostare l’ago della bilancia iridata. 24 i punti di differenza, il round sudamericano probabilmente non darà l’aritmetica certezza, ma si rivelerà fondamentale per arrivare in Indonesia con le idee più chiare.

L’obiettivo primario di Jonathan Rea è ridurre il gap in classifica Superbike. “E’ tempo di pensare al campionato. Dobbiamo tenerlo a mente, lavorare sodo e cercare di ridurre il deficit di punti”, dichiara il campione della Kawasaki. “Villicum è relativamente nuovo nel calendario del Mondiale Superbike, ma penso di aver vinto quattro gare su cinque lì. Mi piace il layout della pista, è piuttosto insolito. Dopo essermi sentito davvero veloce sulla mia moto in Portogallo, è bello andare in Argentina e speriamo di mantenere quella fiducia“. Una fiducia piuttosto relativa se si considera che Johnny ha riportato due cadute in gara-1 e gara sprint…

La Casa verde punta molto sul supporto di Alex Lowes. Un infortunio alla mano lo ha costretto a saltare il secondo round di Jerez, mentre a Portimao è sceso in pista solo per le prove libere. La speranza è che possa fare da “cuscinetto” tra Rea e Razgatlioglu e aiutare il compagno di box nella corsa al Mondiale Superbike. “Dopo aver più o meno saltato gli ultimi due incontri, sono felice di tornare in griglia – afferma il pilota britannico -. Come sempre, l’obiettivo è il podio. Spero che le mie condizioni fisiche mi permettano di farlo, negli ultimi eventi abbiamo dimostrato di avere il ritmo per farlo“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Getty Images

1 commento

FRA 1988
12:10, 12 ottobre 2021

Da non sottovalutare il ruolo di Locatelli che ha anche un buon rapporto con Toprak. Il portacolori Yamaha sta crescendo parecchio e vuole contribuire anche nel titolo costruttori. Non scordiamoci che Loca è solo un debuttante,ma non si domina in Supersport per caso.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Toprak

Superbike Argentina Prove 2: Super Toprak, adesso chi lo prende?

Superbike, Toprak

Superbike Argentina, prove 1: Toprak davanti, Redding e Rea inseguono

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: primo contatto con Ducati a Jerez