Superbike Aegerter

Superbike, il caso Dominique Aegerter: campione Supersport senza sella

Al momento il campione della Supersport non ha ancora una sella Superbike: Aegerter pare destinato a difendere il titolo nel 2022 con il nuovo corso..

31 ottobre 2021 - 12:01

Non che non sia già successo in passato, ma nel 2022 il campione Supersport sembra non avere una sella Superbike. Stiamo parlando di Dominique Aegerter, dominatore della classe di mezzo quest’anno al debutto con Ten Kate. Lo svizzero ci ha messo un paio di round per ingranare, ma una volta presa confidenza con la R6 ha dimostrato di che pasta è fatto. 10 vittorie in 19 gare con 14 podi e 7 giri veloci. Un bottino che gli ha garantito il titolo della Supersport con un round di anticipo, complice anche la sfortunata uscita di scena di Odendaal in Gara 2 a Villicum. Con il mondiale comunque apparentemente poco in discussione da metà anno in poi, si è cominciato a parlare di un possibile approdo in Superbike per il 2022.

Aegerter rimane alla finestra per il 2023

Per Aegerter non si era parlato soltanto di Yamaha, ma anche Ducati. Tutte ipotesi che alla fine non si sono tramutate in realtà, perché Dominique per ora non ha offerte concrete per il salto di categoria. Così, mentre Oettl è pronto a fare il salto con Go Eleven e Gonzalez (per citare due tra i top rider Supersport) si accinge a correre in Moto2, il campione di categoria (che ha sfiorato il titolo anche in MotoE) dovrà difendere il titolo nel 2022 nel nuovo corso della Supersport. Vuoi per l’età (lo svizzero ha 31 anni), vuoi per la mancanza appunto di offerte sul piatto. Sperando di avere una sella ufficiale in Superbike nel 2023…

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Garrett Gerloff

Superbike, Ben Spies: “A Garrett Gerloff serve un Kenan Sofuoglu”

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu: la nuova grafica del 54 + 1

Superbike, Alvaro Bautista

Superbike, Alvaro Bautista: le prime richieste per Ducati