Superbike

Superbike: Il calendario Mondiale 2021 è ancora un mistero

Non c'è ancora la bozza di calendario Superbike 2021. Ipotesi: solo una tappa in Italia, a Misano, e il nodo delle extraeuropee

23 novembre 2020 - 17:04

La Superbike è andata in archivio da oltre un mese e ancora non è noto quando e dove comincerà il Mondiale 2021. Okay, il momento è difficile ma Formula1, MotoGP e perfino il CEV hanno già diramato le date della prossima stagione. Ovviamente puntualizzando che si tratta di calendari provvisori, dunque soggetti a modifiche in base all’evolversi della situazione mondiale ancora critica causa Covid-19. Sul fronte Superbike invece ancora niente. Le uniche informazioni che circolano sono veicolate in via ufficiosa dalla stessa Dorna. I team sono impazienti di avere le basi su cui pianificare il futuro, gli appassionati anche. Visto che comunque qualche certezza c’è, tanto valeva diramare una bozza, come gli altri campionati.

Il nodo Australia

Per ovvi motivi, nel 2021 non ci potrà essere la solita partenza a fine febbraio a Phillip Island. In Australia la situazione è ancora molto difficile, tanto che a Melbourne stanno parlando di rinviare gli internazionali di tennis, uno dei tornei più ricchi e prestigiosi del mondo, da gennaio ad aprile inoltrato. La F1 conta di correre nella stessa capitale del Victoria il 21 marzo, la Superbike invece ha dichiarato che ad andare in Australia si penserà verso fine stagione. Ma c’è un problema di sovrapposizione con la MotoGP, che a Phillip Island è programmata il 24 ottobre 2021. L’ipotesi è correre due eventi sullo stesso tracciato in due week end consecutivi?

Il via in tarda primavera 

Per andare sul sicuro, Dorna sta pensando di far partire la Superbike a fine aprile dalla Spagna: Jerez, Motorland Aragon e Barcellona faranno parte delle 12-13 prove previste. Sarà quindi un Mondiale di nuovo ibericocentrico, visto che potrebbero esserci eventi anche a Portimao ed Estoril, nel vicino Portogallo. Ci sono poi una serie di circuiti europei con cui Dorna ha contratti in essere: Assen (Olanda), Donington Park (Regno Unito), Oschersleben (Germania). Il promoter conta di riportare la Superbike in Russia, sul nuovo tracciato di  Igora Drive, nelle vicinanze di San Pietroburgo. La pista, progettata dall’architetto tedesco Hermann Tilke, è stata inaugurata pochi mesi fa.

Solo una tappa in Italia

Misano potrebbe essere l’unico tracciato italiano ad ospitare la Superbike 2021. L’accordo con Imola sarebbe scaduto in questo 2020, e ad oggi non è stato rinnovato. Riguardo ulteriori tappe extra europee, Dorna sta ventilando ipotesi esotiche come Kuwait e Bahrein, oppure la indonesiana Mandalika, dove il tracciato (stradale…) è ancora in via di ultimazione. La stessa Mandalika, sull’isola di Lombok, figura come riserva anche nel calendario MotoGP. Anche contando sul fatto che l’emergenza Covid-19 possa rientrare in tempi ragionevolmente rapidi, non sarebbe sorprendente se anche nel 2021 la Superbike corresse esclusivamente in Europa.

1 commento

marcogurrier_911
17:51, 23 novembre 2020

Russia/Tilke si, mandalika si, Monza e Imola no

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: La nuova lista dei modelli omologati, con qualche sorpresa

Ducati Panigale V4 Superbike

Superbike retrospective, Ducati Panigale: La Desmosedici su strada

Superbike, BMW

Superbike: Mondiale alle porte, la BMW è senza freni