Superbike, Toprak

Superbike: Guardate come frena quel matto di Toprak! (VIDEO)

Toprak Razgatlioglu ha preso un gran legnata, ma è riuscito a tornare in pista nel finale dei test. Prima dell'incidente aveva fatto numeri da paura: guardate il video...

9 luglio 2020 - 17:13

Toprak Razgatlioglu è incappato in una violenta caduta sul finire della sessione mattutina dei test Superbike al Montmelò. L’atterraggio è stato molto violento, tanto che la Yamaha YZF-R1 ha subìto danni ingenti. Il 23enne talento turco si è rialzato senza danni evidenti, solo un pò di dolore al gomito. Tanto che nel tardo pomeriggio Toprak è tornato in pista, per provare un altro paio di evoluzioni. Il miglior tempo della due giorni spagnola è rimasto 1’41″218, siglato con gomma soffice (qui i tempi della mattinata). “Era fermo da quattro mesi, Rea e Redding si sono portati avanti a Misano e due giorni di preparazione in più si sono notati” ha commentato Andrea Dosoli, capo delle operazioni Yamaha in Superbike. Fra l’altro Toprak è sbarco in Spagna all’ultimo istante, per difficoltà di viaggio legale all’emergenza Covid-19.

Come frena Toprak! 

Prima dell’incidente Toprak Razgatlioglu ha realizzato il video on board che vedete qui sopra. Si può apprezzare, fra le altre cose, con quale impeto si lanci dentro la prima curva, attaccandosi ai freni ben oltre il punto di frenata che, all’occhio di noi normali, parrebbe ragionevole. In quel punto le Superbike arrivano sparate a 318 km/h… Immaginate cosa significhi provare a superare un pilota così abile e aggressivo in staccata: dev’essere un mezzo incubo, anche per un campionissimo come Jonathan Rea. Guardando questo video si comprende anche perchè il cinque volte iridato, dopo aver tenuto Toprak sotto la sua ala per anni, non si è certo adoperato per averlo a fianco nel proprio box. E anche perchè l’attuale compagno Michael van der Mark ha preferito spostarsi in BMW 2021…

“Non ho mai visto uno così…”

Paul Denning, team manager della squadra che si occupa della gestione in pista delle Yamaha ufficiali, ha oltre 20 anni di esperienza. In passato ha ricoperto lo stesso ruolo in MotoGP, quando lo stesso team Crescent portava in pista le Suzuki ufficiali. “Ho visto tanti campioni guidare forte, ma questo ragazzo è veramente qualcosa di speciale” ha commentato parlando di Toprak Razgatlioglu. “A vederlo fuori pista sembra un tipo un pò scanzonato, ma quando scende in pista è incredibile. Attaccarsi ai freni in quel modo a oltre 300 all’ora è qualcosa di speciale…”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea 6 mondiali “In Testa”

Ducati, Panigale V2

Ducati, prove di futuro con Panigale V2 955 e Randy Krummenacher

Superbike, Jonas Folger

Superbike, BMW raddoppia con Jonas Folger e il team MGM?