SBK, Garrett Gerloff

Superbike, Gerloff: “Una situazione mentalmente difficile”

Il Mondiale di Superbike attende l'esplosione del talento di Garrett Gerloff. Ma l'incidente di Assen ha pesato non poco sulla mente del pilota Yamaha.

3 novembre 2021 - 13:31

Garrett Gerloff sta per chiudere la sua seconda stagione in Superbike con due podi, a fronte dei tre del campionato 2020. Ma il 26enne texano del team GRT ha migliorato sicuramente in costanza, affermandosi quasi sempre tra i primi otto. Sembrava ad un passo dal passaggio in MotoGP, quando il team Petronas SRT era alla ricerca quasi disperata di un pilota per il prossimo anno, tutto poi è caduto in archivio. Ma a condizionare psicologicamente questo 2021 è sicuramente l’incidente di Assen, quando ha messo fuori gioco il collega Yamaha Toprak Razgatlioglu.

Un colpo psicologico

Dopo la gara sono piovute molte critiche nei suoi confronti che hanno pesato non poco. Non è forse un caso che dopo quel week-end di Superbike non sia salito più sul podio. “Mentalmente è difficile perché non mi sono mai trovato in una situazione del genere prima. Una cosa del genere non mi era mai successa nella mia carriera“, ammette Gerloff. “So di avere una buona moto e ho il potenziale. Ora devo ricostruire la mia autostima perché stavo attraversando un momento difficile. Non è andata come avevo previsto. Mi dispiace così tanto per la mia squadra“. Senza quello zero punti rimediato in Olanda Toprak Razgatlioglu forse sarebbe già campione del mondo, senza dover attendere l’ultima tappa in Indonesia…

In casa Yamaha fanno quadrato intorno al pilota americano, certi che presto il suo talento esploderà. D’altronde non hanno esitato a rinnovargli il contratto per un altro anno. L’obiettivo sarà conquistare la prima vittoria nel WorldSBK. “Quello che è successo ad Assen lo ha senza dubbio influenzato“, spiega il project manager Andrea Dosoli a Motorsport-Total.com. “Stiamo lavorando insieme per ritrovare la nostra vecchia forza. È un ragazzo molto simpatico. È molto sensibile e una persona sincera. Era dispiaciuto per quanto accaduto. Ma non deve concentrarsi sul passato, deve guardare al futuro. Stiamo lavorando con lui affinché possa ritrovare la sua velocità e la sua fiducia. Sappiamo che Garrett è capace di finire sul podio nel Mondiale Superbike“.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Superbike, Alvaro Bautista con la Ducati V4R

Superbike, Serafino Foti: “Vogliamo vedere Alvaro Bautista felice”

Superbike, Alex Lowes

Superbike, Kawasaki in ansia: Alex Lowes è ancora out