Superbike, Garrett Gerloff

Superbike, Garrett Gerloff allenamenti da football per un fisico bestiale

Garrett Gerloff è in Usa, dove si sta allenando con il preparatore degli Houston Taxans formazione di football americano. In Europa avrà lo stesso trainer di Maverick Vinales

13 febbraio 2021 - 18:44

Garrett Gerloff è uno dei piloti più attesi della Superbike 2021. Avrà la Yamaha YZF-R1 con specifiche simili (se non identiche…) agli ufficiali Toprak Razgtalioglu e Andrea Locatelli, pure se sarà gestito dalla italiana GRT, una delle formazioni satellite. I fari si sono accesi su di lui nel folgorante finale di campionato: tre volte sul podio nelle ultime settime gare. Il texano, 25 anni, è andato molte forte anche nel primo scampolo di test 2021, quando ha avuto modo di provare la nuova Yamaha: nello scorso Mondiale aveva a disposizione quella dell’anno precedente.

Ci vuole un fisico bestiale 

L’americano durante la stagione vive nei pressi di Barcellona, ma in questo periodo ha fatto rientro in Texas dove sta seguendo una preparazione fisica molto particolare. Si avvale infatti dell’assistenza dello stesso allenatore degli Huston Texans, formazione di football americano.  “Lavoro con lui da cinque anni, segue anche molti culturisti e altri atleti di diversi sport” racconta Garrett Gerloff.  “Causa la pandemia, non sono stato in grado di vederlo come accadeva una volta, ma sto tenendo sotto controllo le cose lavorando in casa”.

Come Maverick Vinales

Ma anche durante il campionato Garrett Gerloff, dal punto di vista fisico, sarà in mani esperti. Fa parte della ristretta cerchia di atleti seguiti da Aleix Santacreu, lo stesso trainer di Maverick Vinales ufficiale Yamaha in MotoGP. “Ho imparato molte cose assai utili, voglio presentarmi al via del Mondiale nelle migliori condizioni possibili.” Garrett Gerloff non nasconde le proprie aspirazioni. “Conto di essere fra i migliori in tutte le gare, adesso conosco i circuiti, le gomme, la moto e ho una grande squadra, è un obiettivo alla portata.” Il Mondiale dovrebbe partire in Olanda (Assen) il 24-25 aprile, ma con ogni probabilità la partenza verrà posticipata causa pandemia. Il calendario ufficiale ancora non c’è.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Kawasaki

Superbike, test Portimao “La Kawasaki va più forte sul dritto”

Superbike Eugene Laverty

Superbike, Eugene Laverty “Nuova BMW più potente ma la strada è lunga”

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding sfida Jonathan Rea: “Non ho più nulla da imparare”