Superbike, warm up

Superbike Estoril: Redding vs Rea vs Toprak la battaglia delle gomme

Jonathan Rea è stato il più veloce nei quindici minuti di warm up della Superbike all'Estoril. Precede Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff. Decimo Scott Redding

30 maggio 2021 - 10:17

Jonathan Rea è stato il più veloce nei quindici minuti di warm up della Superbike all’Estoril. Precede Toprak Razgatlioglu e Garrett Gerloff. Decimo Scott Redding che con la Ducati ha trionfato in gara 1 (qui cronaca e arrivo)

La guerra delle gomme

Su pista molto fresca la sessione ha avuto un’importanza relativa: è scontato che per la Superpole Race, il via alle 12 italiane, tutti monteranno la gomma SCX, progettata per la distanza di dieci giri. Sarà un rebus invece la scelta in vista di gara 2: sabato Scott Redding ha dimostrato che, se l’assetto è ideale, la SCX su questo tracciato poco probante per le coperture, può arrivare a coprire anche la distanza lunga, cioè 21 passaggi. Il britannico al Motorland Aragon aveva contestato molto la possibilità di usare la SCX anche nelle gare lunghe, perchè a suo giudizio per lui grande e pesante sarebbe stato impossibile portarla in fondo, mentre i più piccoli (come Bautista e Rinaldi) avrebbero avuto il jolly di mezzo secondo al giro in mano. Ma in Portogallo, messe da parte le polemiche, la Ducati è riuscita a mettergli a disposizione una V4 R gentilissima con le gomme. Jonathan Rea invece continua a preferire la SC0 (media) più affidabile ma meno performante. Non è da escludere che cambi idea per gara 2.

Occhio alla partenza

Estoril è una pista tormentata ma il rettilineo è lungo, e soprattutto c’è tanto spazio fra la partenza e il punto della prima staccata. In gara 1 Rea, che partiva in pole, si è fatto sorprendere da Redding, Toprak Razgatlioglu e anche da Michael Rinaldi. Una volta riaccodatosi ai due pesci grossi, non è però riuscito a trovare modo di superarli. I punti di sorpasso infatti sono rari, per guadagnare posizione bisogna rischiare. Per cui anche nelle due gare che restano sarà fondamentale il via. Fase particolarmente complicato per Alex Lowes (decima casella, quarta fila) e Chaz Davies (quindicesima, quinta): entrambi sono stati retrocessi causa cancellazione del giro veloce in Superpole per bandiere gialle agitate per un banale fuoripista di Tito Rabat. Che è finito nell’occhio del ciclone. Lowes e Davies cercheranno di agguantare la top nove per migliorare la posizione al via di gara 2

Alle 12 la sfida sprint

Mezzogiorno di fuoco all’Estoril: la Superpole Race (10 giri) mette in palio 12 punti e le prime tre file dello schieramento di gara 2, che partirà alle 15, sulla distanza di 21 giri.  Ricordiamo che Rea comanda il Mondiale con 8 punti di vantaggio su Redding, mentre Toprak è terzo a -23 punti dalla vetta.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

ana carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della ‘guerriera rosa’. “Una gara pazza!”

Superbike, Michael Rinaldi

Superbike: Fate largo a Michael Rinaldi, il pilota operaio

Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, Toprak Razgatlioglu al posto di Valentino Rossi?