Jonathan Rea

Superbike Donington, Warm Up: Jonathan Rea, prova di sprint

Il campione del Mondo svetta anche nei quindici minuti di warm up simulando la gara sprint che scatterà alle 12. Tom Sykes in agguato, Alvaro Bautista quinto

7 luglio 2019 - 10:25

Jonathan Rea è stato velocissimo nel  warm up di Donington che in questa occasione è stato particolarmente interessante. Approfittando del cielo sereno e della pista asciutta (oggi non ci dovrebbero essere sorprese meteo…) tutti i top rider sono scesi in pista con la posteriore SCX, cioè la gomma da gara super soffice che Pirelli ha progettato per l’impiego nella gara sprint. Che scatterà alle 12 italiane e si correrà sulla distanza di dieci giri. Jonathan Rea ha completato l’intera distanza, con miglior passaggio in 1’27″350 (miglior riferimento del week end) e un ritmo ultra veloce. Soltanto Tom Sykes e la BMW hanno dato l’impressione di poter reggere il confronto, gli altri sono indietro. Anche Alvaro Bautista, autore del quinto crono, a 829 millesimi di distanza dalla Kawasaki.

SI RIVEDE TOPRAK

Sulla pista asciutta è tornato all’arrembaggio anche Toprak Razgatlioglu, affondato nella pioggia ma molto incisivo venerdi nelle due sessioni con pista in condizioni ideali. Difficilmente avrà il passo per tenere testa allo scatenato Jonathan Rea di questo week end, ma potrebbe essere una bella gatta da pelare per Bautista. Davanti allo spagnolo è piombata anche la Yamaha di un Alex Lowes che proverà disperatamente ad attaccare il podio nella gara di casa. Bautista è incalzato anche da Leon Haslam e Loris Baz, protagonisti nella gara bagnata.

LA SCX SI POTRA’ USARE ANCHE IN GARA 2?

La sprint race sarà intrigante non solo per i 12 punti in palio ma anche perchè si potrà capire se questa gomma SCX, che ha 5-6 decimi di vantaggio rispetto alla SC0, la soluzione standard da gara, potrebbe resistere sui 23 giri di gara 2, alle 15 italiane. Non è tanto probabile che Rea e Bautista possano prendere un simile azzardo, ma per altri che hanno niente da perdere potrebbe essere l’arma a sorpesa. Marco Melandri e Sandro Cortese hanno già giocato questo jolly in gara 2 a Misano, ma caddero entrambi durante la corsa. Per cui non si è ancora scoperto il vero potenziale di questa soluzione. Al pomeriggio l’ardua sentenza…

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Leon Camier, Superbike

Superbike: Leon Camier “Non ho bisogno di un nuovo intervento”

Jonathan Rea campione Superbike

Superbike, Jonathan Rea: “Natale momento speciale per noi”

Superbike, Maximilian Scheib

Superbike: Arriva il cileno Maximilian Scheib, al via ben 24 piloti