Chaz Davies

Superbike, Chaz Davies “Su piste come questa per me è dura”

Il gallese non ha incantato nei test invernali, per lui sarà un inizio di Mondiale in ripida salita. Un anno fa, in Australia, non andò oltre la settima posizione

26 febbraio 2020 - 6:03

Nel finale del campionato scorso Chaz Davies sembrava tornato di nuovo lui. Veloce, aggressivo e anche vincente, seppure una sola volta a Laguna Seca. In questa vigilia del Mondiale 2020 però sono riemerse le difficoltà. Il gallese ha chiuso i test a Phillip Island in undicesima posizione, lontano non solo da Jonathan Rea, ma anche dal nuovo compagno Scott Redding. Lo scorso anno Chaz aveva preso tante volte paga da Alvaro Bautista (16 a 1 il conto delle vittorie) e la storia rischia di ripetersi nel confronto con l’amico d’infanzia. Che Davies vedremo nel week end australiano?

“LA PISTA NON MI AIUTA”

Su alcuni tipi di tracciato per me è molto difficile andare forte con la Ducati V4 R” ammette Chaz Davies. “Ho confrontato a lungo la versione 2019 con la nuova e alla fine abbiamo cercato di mettere insieme i pezzi migliori dell’una e dell’altra. Penso che il mix qualche risultato l’abbia dato. Non posso dire che la situazione sia fantastica, ma neanche così male…”

“CONSISTENZA NON MALE”

“Non sono riuscito a fare un giro lanciato velocissimo, ma il passo gara non è male, però sono rimasto in pista per molti giri, con un passo discreto. Non mi illudo, venerdi ci sarà da lavorare tanto per vedere dove possiamo guadagnare”. 

I PRECEDENTI AUSTRALIANI DI CHAZ

In effetti a Phillip Island Chaz Davies non ha mai incantato, pur salendo in cinque occasioni sul podio, l’ultima nel 2018 con la Ducati V2,  distanziato di nove secondi dal vincitore Marco Melandri, allora suo compagno di squadra. Inquieta soprattutto il precedente di un anno fa, con la stessa V4 R che guida adesso: Chaz fece decimo e settimo nelle due gare lunghe, e di nuovo decimo nella Superpole Race. Con la stessa Ducati Alvaro Bautista fece il vuoto.

Foto: Diego De Col

1 commento

teoxross_14624363
14:49, 26 febbraio 2020

Chaz facciamo prima a dire dov’è che vai forte, ci vediamo direttamente li…..

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: “Correre il Mondiale a porte chiuse per noi è insostenibile”

Superbike Compleanno, Lucchinelli

Buon 32° compleanno Mondiale Superbike: che tempi, quei tempi!

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding: “Sono abituato ad essere un campione”