Chaz Davies, Superbike

Superbike: Chaz Davies ritrovato, Ducati può fare senza Alvaro Bautista

Nei cinque round finali Chaz Davies ha fatto più punti di Alvaro Bautista. Ducati può fare a meno di Alvaro, anche se il conteggio delle vittorie 2019 è 1-16

27 ottobre 2019 - 16:07

Chaz Davies è tornato in condizione giusto in tempo per non far rimpiangere ai ducatisti la partenza di Alvaro Bautista. Il 32enne gallese nell’ultima sfida in Qatar ha vinto il confronto in famiglia e a fine gara non ha mancato di farlo notare. “Da Laguna Seca in avanti sono stato un pò più veloce di Alvaro”. Nonostante lo sciopero in Argentina, quando Chaz non era partito in gara 1 contestando le condizioni del tracciato, negli ultimi 5 round (15 corse) ha totalizzato 164 punti, contro 146 di Alvaro. Lo spagnolo però ha vinto 16 gare, contro una sola di Davies…

“HO FINITO LA GOMMA L’ANTERIORE”

Nell’ultima gara dell’anno Chaz Davies è piombato su Alvaro Bautista in difficoltà con il posteriore, e lo ha superato senza tanti complimenti. Restava il pesce più grosso, Jonathan Rea. “Quando gli sono arrivato sotto, ho capito subito che stava guidando dolcemente per risparmiare le gomme” racconta il ducatista. “Avevo scelto la morbida, e dopo metà gara ho cominciato a perdere appoggio. Lo sforzo compiuto per raggiungere e superare Alvaro l’ha mandata un pò in crisi. Così non mi sono dovuto togliere l’idea di andare all’attacco. Nonostante tutto è stato un bel finale di Mondiale, abbiamo alzato molto il livello. Adesso non vedo ora che arrivi il 2020.”

1 commento

marcogurrier_911
9:33, 28 ottobre 2019

Vado controcorrente, non capisco ancora una volta la dirigenza Ducati. Mi piace molto Chaz intendiamoci, ma dopo 4 anni nei quali è stato “eterno secondo o terzo” (quest anno ricordiamolo ha chiuso sesto; L anno scorso in determinati round è apparso molto opaco; tre anni fa con una serie di errori ha buttato la possibilità di combattere per il titolo) cosa si aspettano da lui?
E infatti, colpo di genio, cosa fanno a Bologna? Prendono Bautista che se non fosse per lui il nome V4R e supermotore sai che gioia…e lo perdono. Prendono allora Redding, seconda star proveniente dalla MGP e da fuori la gente dice “beh Chaz e seconda guida quindi????” Riconoscendo però al gallese uno stupendio da primissima guida….che ridere!
Io avrei cambiato e sarò noioso ma non capisco perché perdere Fores, Savadori, o il Super Michele Pirro che hanno peraltro in casa.
Un grossissimo Boh!!!!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Scott Redding vola, ma Jonathan Rea non ha paura

Leon Camier

Superbike Test Aragon, giorno 2: Scott Redding a tutta forza

Leon Camier

Superbike: Leon Camier allarme rientrato, la spalla è a posto