Superbike, Toprak Razgatlioglu

Superbike, brivido Razgatlioglu: “Jonathan Rea poteva fregarmi”

Toprak Razgatlioglu vince Gara-1 di Superbike a Donington. Nel finale finisce il carburante, ma fortunatamente Jonathan Rea non l'ha raggiunto.

4 luglio 2021 - 9:00

Seconda vittoria stagionale per Toprak Razgatlioglu nel primo match Superbike a Donington. Il pilota turco della Yamaha sempre sul podio da inizio campionato, inizia a diventare l’antagonista di Jonathan Rea approfittando delle difficoltà in casa Ducati. Scattatato dalla 13esima piazza ha azzardato le gomme più morbide e fulminato tutti. Secondo dopo poche curve, in testa al secondo giro, involandosi verso il trionfo che lo proietta a -15 dalla testa della classifica. Un’impresa simile gli era riuscita nel 2019 a Magny Cours, andando a vincere dalla 16esima finestra in griglia.

Gomma SCX e timore carburante

Premesso che la pista inglese è terreno fertile per il turco, ha retto la pressione per oltre venti giri, senza dare scampo al sei volte campione Superbike. “Che dire, non è stata una brutta gara, tanto meno una brutta partenza. All’inizio avevo solo una possibilità, quella di partire e seguire la linea asciutta – racconta Toprak Razgatlioglu -. Così ho fatto, anche se ho commesso un piccolo errore alla seconda curva, perdendo tempo prezioso. Fortunatamente, questo non mi ha influenzato, poiché sono stato in grado di mantenere la mia posizione, passare le BMW e seguire Rea“.

Il meteo ha giocato a suo favore. Partito in condizioni umide, l’asfalto di Donington è andato progressivamente asciugandosi. “Avevo una sola possibilità, aspettare che la pista si asciugasse, perché preferisco l’asciutto al bagnato. Nei primi giri la moto scivolava molto, infatti era facile sbagliare e finire a terra – osserva Toprak -, ma a parte questo avevo la fiducia necessaria“. Negli ultimi metri la sua R1 ha finito la benzina, poteva essere una beffa difficile da digerire… “Quando ho finito la benzina ho iniziato a guardare per vedere dov’era Rea, perché avevo paura che mi fregasse. Purtroppo all’ultimo giro ho finito il carburante e non va bene. Tuttavia, voglio ringraziare Alex Lowes, perché mi ha aiutato a tornare ai box. Dopo la gara avevo le braccia sfinite perché spingevo la R1, ma sono contento perché ho conquistato punti importanti per il campionato”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike

Superbike: Vierge-HRC lascia Sykes, Davies e Laverty senza scampo

Supersport

Supersport, Stefano Manzi con GMT94 per il round di Jerez

Superbike Bulega

Superbike, Aruba sbarca nella Supersport con Bulega.. e Bayliss?