Superbike BMW

Superbike, BMW cala gli assi: Baz e Laverty UFFICIALI nel 2022

BMW si affiderà ancora al team Bonovo nel 2022 Superbike con Laverty e Baz, equipaggiati di due M1000RR ufficiali per sognare in grande

22 ottobre 2021 - 10:27

La notizia ve l’avevamo anticipata qualche giorno fa, adesso è diventata ufficiale in un 2022 di Superbike che comincia a prendere forma. BMW completa la sua squadra e lo fa con due vecchie conoscenze delle derivate di serie, ovvero Eugene Laverty e Loris Baz. Entrambi saranno affidate alla struttura di Bonovo, che verrà equipaggiata di due M1000RR ufficiali per continuare il percorso di crescita intrapreso quest’anno con l’inizio del nuovo corso.

BMW cala dunque gli assi e punta a fare sul serio. Il team ufficiale avrà i già annunciati Scott Redding e Michael Van Der Mark, ma anche la squadra satellite godrà di due piloti di livello. Finisce invece dopo appena un anno l’avventura di Jonas Folger, in un primo momento in lizza per il posto al fianco di Loris Baz. Alla fine la compagine tedesca ha optato per Laverty, che continua così la collaborazione con i teutonici.

BMW gioca in grande, sarà abbastanza?

La prova che BMW cerchi di giocare in grande lo dimostra il fatto che porterà in pista quattro moto ufficiali. Il nuovo corso è ancora tutto da scrivere, ma ha già regalato alcune soddisfazioni quest’anno con i podi di Sykes e Van Der Mark, conditi dalla vittoria di quest’ultimo nella Superpole Race di Portimao. Un successo che mancava da tantissimo tempo in un nuovo capitolo ancora tutto da scrivere.

Adesso toccherà al nuovo poker d’assi cercare di portare in alto ancora una volta l’azienda bavarese. Baz ha dimostrato nei due round di Jerez e Portimao al posto di Davies di avere ancora tanto da dire in Superbike, Laverty potrà finalmente godere di una stagione completa e fornire di nuovo tutta la sua esperienza per lo sviluppo della nuova M. BMW mette dunque le carte in tavola, in attesa di capire se sarà una giocata vincente..

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea: il vero motivo della crisi Kawasaki

Superbike, Scott Redding

Superbike, Scott Redding prepara il primo test BMW

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea prepara la sfida: “Posso battere Razgatlioglu”