Superbike, Loris Baz

Superbike, BMW all’assalto: occhio ai ‘satelliti’ Laverty e Baz

Nella stagione Superbike 2022 il team Bonovo Action BMW punterà alle prime posizioni con Loris Baz ed Eugene Laverty. L'atmosfera è cambiata, nuovi tecnici e meccanici, tutto pronto per il prossimo step.

17 dicembre 2021 - 8:27

BMW ha ferma intenzione di compiere un ulteriore step nella prossima stagione di Superbike. L’arrivo di Loris Baz e Scott Redding spinge i due team, BMW Motorrad e Bonovo Action BMW, a spingere sul gas. La squadra di Michael Galinski ha dovuto faticare non poco dall’estate ad oggi per raddoppiare la line-up, ora formata da Eugene Laverty e Loris Baz. Modifiche anche all’interno del box, nel test di Jerez si lavora per amalgamare il tutto.

Eugene Laverty ha portato il suo capotecnico Paolo Piazza, che in precedenza ha lavorato in MV Agusta. E Mark Stanley, il nuovo capotecnico di Loris Baz, ha lavorato in uno dei team Superstock di BMW nel campionato britannico. Galinski ha assunto anche due nuovi meccanici da SMR in quanto Scott Redding ha preso con sé Cedric Richol e Ian Campbell. Da squadra prettamente tedesca nel 2021, incentrata soprattutto su Jonas Folger, adesso la lingua ufficiale del team è l’inglese.

Esordio in BMW per Loris Baz

Loris Baz ha percorso 80 giri mercoledì e altri 58 giovedì. Dopo un anno nel campionato MotoAmerica e la strepitosa apparizione in Superbike per Go Eleven Ducati, condita con il podio, non ci sono dubbi sulla sua velocità. Nel day-2 ha girato un secondo più lento del collega BMW Michael van der Mark, ma il margine di miglioramento è ancora sostanzioso. E la priorità è conoscere moto e squadra più che stanziare tempi interessanti. “Non vedevo l’ora di fare questo test per avere una prima impressione. Un test di dicembre non è mai il test più importante di una stagione, ma è davvero molto importante conoscere la squadra, incontrare persone e capire come ti senti prima dell’inverno“.

Girare a Jerez significa adattarsi ad un nuovo stile di guida, la M RR ha punti di forza ma anche  debolezza che andranno risolte per allestire un buon pacchetto. Loris Baz ha provato diverse novità di elettronica riuscendo a migliorare progressivamente. Per l’ultimo giorno di test Superbike previsti un nuovo serbatoio e una sella ridisegnata, realizzati similmente per Scott Redding con l’obiettivo di offrire maggior comfort ergonomico.

Collaborazione Laverty-Baz

Eugene Laverty ha avuto una stagione Superbike 2021 molto altalenante, con il team che si è ritirato dopo il week-end di Donington. L’infortunio di Tom Sykes gli ha permesso di ritornare in sella a Jerez, Portimao e San Juan. Il nordirlandese ha trascorso un fine settimana in Germania con i ragazzi del team nel mese di novembre. Adesso finalmente in azione nella tre giorni di test, dove focalizza l’attenzione sulla frenata e la percorrenza delle curve veloci. “L’atmosfera ai box è davvero buona, mi trovo molto bene con Loris. È un pilota veloce e questo è importante. Penso che abbiamo un grande campionato davanti a noi“.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea prende slancio “La Kawasaki evoluta funziona”

Superbike, Jonathan Rea

Superbike Test: Jonathan Rea ad occhi chiusi, nuovo tempone a Jerez

Superbike, Kawasaki Puccetti

Superbike, la tecnica: “Le Ohlins sulla Kawasaki, una ventata d’aria fresca”