Chaz Davies, Superbike

Superbike Aragon: Chaz Davies prende la mira “Strategia? Aprirò il gas!”

Chaz Davies protagonista della giornata d'apertura del Mondale Superbike: secondo al mattino, poi leader nella sessione più indicativa e miglior ducatista

21 maggio 2021 - 19:03

Se la sognava Chaz Davies un’apertura di Mondiale Superbike così in grande stile. Secondo al mattino dietro Toprak Razgatlioglu, quindi primatista nella sessione più indicativa, perchè disputata in condizioni di temperatura più simili a quelle che i piloti troveranno nelle due gare lunghe. Retrocesso dopo sette anni da ufficiale nel piccolo team Go Eleven, il 34enne gallese è stato il miglior ducatista in pista. E’ andato decisamente meglio di Scott Redding, terzo in FP2, e anche di Michael Rinaldi, il 24enne riminese che ha ereditato il posto. Ad Aragon ha già vinto sette volte, pronosticare una clamorosa vittoria non è così campato in aria. “Retrocesso”, poi, si fa per dire: in Go Eleven Chaz ha trattamento tecnico  da ufficiale e la piccola formazione piemontese con base tecnica in Romagna sul saliscendi d’Aragona ha già vinto l’estate scorsa con Michael Rinaldi. Quindi: si può fare, altrochè!

“Con Go Eleven sto benissimo”

Non potevo immaginare un inizio migliore” gongola Chaz Davies. “Ho trovato un gruppo molto affiatato, qui nel box tutti si aiutano, c’è un clima molto piacevole. Nel team ufficiale avevo ben altre pressioni…” Il britannico lascia un pò il discorso in sospeso, lasciando immaginare che negli ultimi tempi le incomprensioni siano state più di una. Chaz Davies sta apprezzando molto anche il rapporto che si è creato con il nuovo capo tecnico del team, Peter Jennings. “Finalmente posso parlare inglese, trasferire le mie sensazioni nella mia lingua madre è molto più intuitivo, ci capiamo meglio e il lavoro ne trae vantaggio. Siamo ancora un pò indietro come set up in condizioni di caldo, vorrei di più. Ma forse per gara 1 le temperature saranno più basse.” 

La Superpole sarà decisiva?

Chaz Davies non è uno specialista del giro veloce e con il nuovo format in vigore da quest’anno ci saranno appena quindici minuti, invece di venticinque, per conquistare i posti migliori sullo schieramento. Con la gomma soffice gli specialisti ruggiranno, a cominciare da Jonathan Rea che qui detiene il primato assoluto, ritoccato nel precampionato. Sarà un sabato di grandi battaglie, la Superbike 2021 partirà coi fuochi artificiali. Chaz Davies, fra i top rider, è quello che ha da perdere di meno. “Si, parto sereno e tranquillo. La mia strategia di gara? Dare più gas che posso!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: WorldSBK

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Superbike Sofuoglu Razgatlioglu

Superbike, ecco com’è andato il ritorno di Sofuoglu in Supersport

Superbike, Toprak

Superbike Jerez, Prove 1: Toprak spara il tempone, Rea sotto attacco

Superbike, Scott Redding

Superbike, Jonathan Rea: “Ducati sembra una moto difficile”