Svelata la livrea Yamaha di Marco Melandri e Sandro Cortese

Il team GRT è pronto per il debutto nel Mondiale Superbike. Con due piloti che puntano molto in alto

20 gennaio 2019 - 17:35

La livrea della YZF-R1 in versione 2019 di Marco Melandri e Sandro Cortese è stata presentata per la prima volta a Siviglia in occasione del Pan European Dealer Meeting.
Al  Motor Bike Expo a Verona il tem Yamaha GRT in collaborazione con lo sponsor Pata, ha mostrato al numeroso pubblico della fiera la moto che parteciperà al prossimo Campionato Mondiale Superbike. A fare gli onori Remo Gobbi, il signor Pata,  insieme ai piloti Marco Melandri e Sandro Cortese e il Team Manager Filippo Conti. L’ evento è stato presentato dal l’inviato di Sky, Sandro Donato Grosso, che ha invitato sul palco anche Andrea Dosoli (Road Racing Project Manager Yamaha) con la presenza della madrina d’ eccezione Miss Italia Carlotta Maggiorana. Il team Yamaha GRT sarà impegnato nei test di Jerez e Portimao, a partire da mercoledi 23 gennaio.

AMBIZIONI – “Il nostro esordio in SuperBike deriva da un percorso che ha avuto il suo inizio con Yamaha nella categoria Supersport, dove il raggiungimento di importanti traguardi E successi ha permesso al team di poter accedere a questa grande occasione consapevoli del grande impegno che ci aspetterà” ha commentato Filippo Conti. “Sia Marco che Sandro sono molto motivati e questo mi rende fiducioso, nonostante la maggior complessità della categoria. Ci tengo a sottolineare che è stata riconfermata l’ attuale squadra con l’inserimento di altri professionisti condizione necessaria per il passaggio in Superbike. Ci sarà un percorso di crescita per tutti nell’affrontare questa sfida. Yamaha è vicina e ci darà un importante supporto. Speriamo di ottenere ottimi risultati».

VOCE YAMAHA – Andrea Dosoli ha detto:  «Raddoppiare le moto per Yamaha in Superbike è un impegno ed anche un’opportunità, che sottolinea la volontà di creare un percorso di crescita che si estende dai campionati nazionali R3 fino al campionato mondiale Superbike, tassello fino ad ora mancante. Grazie all’impegno di tutti abbiamo unito le forze per creare questa opportunità. Questo è un progetto fondamentale e strategico, va sostenuto nel modo migliore possibile. GRT avrà tutto il supporto necessario per consentire ai piloti di battagliare con i top rider della classe».

TOP RIDER – Applauditissimo Marco Melandri, carico come mai.  “E’ emozionante, mi sembra di essere tornato al primo giorno di scuola. Debuttai in Superbike nel 2011 proprio con Yamaha, fu un anno fantastico. Trovai un ambiente adatto a me e una R1 che si adattava molto al mio stile di guida. Poi purtroppo ci siamo separati per vari motivi. Sono arrivato nel momento giusto, la voglia di fare è tanta sia da parte mia che del team. Yamaha ci appoggerà in maniera importante. Ho vinto tante gare e perso tanti campionati, quando non si può vincere è importante dare spettacolo. Quando sono in moto non mollo mai, do tutto e ci riproverò quest’anno. Cortese è un bravo ragazzo, andrà forte”

ITALO TEDESCO –  “Sono contentissimo di far parte in questo team” sono state le parole di Sandro Cortese, iridato Supersport in carica, di nazionalità tedesche ma origine calabrese.  “L’anno scorso ho vinto alla prima stagione il mondiale Supersport e adesso subito in Superbike. Ho avuto il primo test a Novembre ed era la prima volta che salivo su un mille. Sicuramente l’apprendimento tecnico è duro, per me cambia tutto. Dovrò imparare velocemente, avrò come compagno un maestro come Melandri da cui potrò apprendere moltissimo.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jonathan Rea ammette: “Chaz Davies è tornato fortissimo”

British Talent Cup: Seabright e Horsman vincenti a Snetterton

Superbike 2020: Tom Sykes resterà in BMW