Superbike: Tom Sykes “La BMW mi ha impressionato”

Piloti soddisfatti dal potenziale della nuova S1000RR al termine dei test ad Almeria. Fra un mese primo confronto diretto

19 dicembre 2018 - 13:59

Tom Sykes ha speso parole dolci nei confronti della BMW S1000RR al termine della prima presa di contatto ad Almeria, nel sud della Spagna. Il mese scorso il pilota britannico aveva girato sul tracciato  della BMW a Miramas, in Francia, usando una Superstock. Stavolta aveva una moto ibrida, non ancora quella con cui debutterà nel Mondiale il 23-24 febbraio in Australia. Le prime impressioni sono positive, adesso bisognerà aspettare il confronto diretto con le avversarie, il 23-24 gennaio a Jerez. Lì il cronometro darà il suo verdetto… (qui le impressioni della squadra)

Sono molto contento del test, certo, sono ancora lontani e ci sono ancora molte cose da fare, ma sono stato molto contento del mio feeling con la mia BMW S 1000 RR. Il feedback generale è stato buono” ha commentato Tom Sykes. “Abbiamo avuto due giorni di test molto produttivi, abbiamo cambiato alcuni parametri sulla moto e abbiamo davvero capito alcune aree chiave con cui lavorare. È stato un test  molto positivo per me e sono rimasto davvero contento e molto impressionato dal risultato finale. Era la prima volta che ci trovavamo a lavorare insieme: piloti, tecnici del team  (SMR, Shaun Muir Racing, ndr)  e gli ingegneri della BMW Motorrad Motorsport. Quindi è stata una nuova esperienza per tutti, l’organizzazione ha funzionato  come un orologio.”

MARKUS REITERBERGER  ha detto: “L’obiettivo era completare il roll out con la nuova moto e farmi abituare alla squadra e al mio nuovo equipaggio. Per me è tutto nuovo: la squadra, i metodi di lavoro e la versione Superbike della moto. La prima uscita con la nuova moto è andata molto bene. Mi sono sentito perfettamente a mio agio con la posizione del sedile e il manubrio sin dall’inizio. Il nostro programma completo di test ha incluso un sacco di lavoro sul telaio, sull’elettronica, sulla geometria e una serie di opzioni di impostazione. Volevamo provare tutto e trasmettere la nostra esperienza alla BMW Motorrad Motorsport e al team per consentire loro di lavorare sulla preparazione per i prossimi test. Siamo ancora in una fase iniziale e ci siamo concentrati sui test funzionali. Era importante raccogliere quante più informazioni possibili per il lavoro che deve ancora venire. Siamo molto contenti di ciò che abbiamo conseguito finora e stiamo andando bene come  squadra. Stiamo tutti lavorando per fare progressi insieme.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alvaro Bautista

Simone Battistella: “Alvaro Bautista non parla con KTM”

All Japan Superbike

All Japan Superbike Motegi: Nakasuga torna alla vittoria

Eugene Laverty, BMW

Superbike 2020: Eugene Laverty in BMW, che coppia con Tom Sykes!