Superbike: Tom Sykes convinto di poter ridurre il gap

Pronto per la prima gara con Kawasaki nel WSB

25 febbraio 2010 - 9:27

E’ una stagione delicata quella che sta per cominciare, per Tom Sykes: il pilota inglese, dopo un anno di stenti nel team ufficiale Yamaha come compagno di squadra dell’ormai consacrato Ben Spies, si appresta ad affrontare un 2010 in sella ad una Kawasaki factory che, sulla carta, non offre al pilota di Huddersfield le stesse chance di lottare per le posizioni che contano.

Sykes è in ogni caso convinto di poter far bene in sella alla ZX-10R preparata dal Paul Bird Motorsport, e fiducioso di poter recuperare il distacco con i piloti che al momento risultano i più veloci del lotto, nonostante il diciottesimo tempo complessivo ottenuto nei test appena conclusi di Phillip Island, circuito che ospiterà questo weekend il round inaugurale della stagione World Superbike.

“Abbiamo provato tante soluzioni e siamo tornati a ciò che sapevamo funzionava meglio” afferma Tom Sykes. “La squadra è stata molto paziente con me, affinché provassi tutto ciò che c’era a disposizione. E’ stato davvero importante farlo, perché ora abbiamo un’idea molto migliore di come indirizzare il set-up per la gara. Questa era la cosa fondamentale, e il test effettuato era solamente propedeutico per le gare. Sento che possiamo ridurre un po’ il gap e non vedo l’ora che arrivino le gare”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto2 Supersport

Moto2, Baldassarri pronto a lasciare e approdare in Supersport con MV?

Superbike, Alvaro Bautista con la Ducati V4R

Superbike, Serafino Foti: “Vogliamo vedere Alvaro Bautista felice”

Superbike, Alex Lowes

Superbike, Kawasaki in ansia: Alex Lowes è ancora out