Superbike Test Portimao: Leon Haslam va fortissimo

Crutchlow sorprende, Max Biaggi quarto

22 gennaio 2010 - 16:19

Pochi i cambiamenti, rispetto al turno disputato questa mattina, in questa seconda sessione di prove relativa alla prima giornata di test ufficiali per la classe Superbike, sul circuito di Portimao. I tempi scendono, anche se non drasticamente: due sono i piloti capaci di girare sotto alla barriera del minuto e 33 secondi, il leader Leon Haslam con un crono di 1’32:778 e il connazionale Cal Crutchlow, rookie di lusso capace di andare fortissimo alla sua seconda uscita con la YZF-R1 ufficiale, staccato di 182 millesimi di secondo.

Terzo classificato è Jonathan Rea con la Honda del team Ten Kate, davanti al costante Max Biaggi con l’Aprilia Factory e ad un migliorato James Toseland, capace di limare ben sette decimi al tempo della mattinata. Sesto è un sorprendente Shane Byrne, che riesce in un colpo solo con la sua 1198 Althea Racing a mettersi dietro le due Ducati Xerox di Noriyuki Haga e Michel Fabrizio.

Dietro loro si piazza l’altro pilota del team Althea, Carlos Checa, davanti ad un buon Leon Camier con la seconda Aprilia ufficiale, a Sylvain Guintoli incapace di seguire il ritmo del compagno di squadra con la GSX-R 1000 Alstare e il pilota ufficiale Kawasaki PBM Tom Sykes, autore di una buona prestazione.

Non esaltanti le prestazioni dei due piloti BMW Motorrad Motorsport Troy Corser (tredicesimo) e Ruben Xaus (quindicesimo). In mezzo a loro si classifica il tedesco Max Neukirchner, ancora non al meglio sulla CBR 1000RR Ten Kate.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Infront Motor Sports Official Test Portimao
Classifica tempi primo giorno di prove

01- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – 1’42.778
02- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – 1’42.960
03- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 1’43.033
04- Max Biaggi – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’43.364
05- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – 1’43.378
06- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’43.569
07- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – 1’43.574
08- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – 1’43.711
09- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – 1’43.870
10- Leon Camier – Aprilia Racing – Aprilia RSV4 Factory – 1’43.903
11- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – 1’44.273
12- Tom Sykes – Kawasaki Superbike Team – Kawasaki ZX 10R – 1’44.365
13- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 1’44.376
14- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – 1’44.453
15- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – 1’44.570
16- Chris Vermeulen – Kawasaki Superbike Team – Kawasaki ZX 10R – 1’44.576
17- Broc Parkes – Echo CRS Grand Prix – Honda CBR 1000RR – 1’44.751
18- Vittorio Iannuzzo – Squadra Corse Italia – Honda CBR 1000RR – 1’46.444
19- Javier Fores – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – 1’47.293
20- Roger Lee Hayden – Team Pedercini – Kawasaki ZX 10R – 1’48.317

Valerio Piccini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp aragon

MotoGP/Superbike, ad Aragón tutti gli eventi a porte chiuse

Superbike, Ana Carrasco

Ana Carrasco, il ritorno della guerriera: “Se cadi sette volte, rialzati otto”

Superbike, Tom Sykes

Superbike, Tom Sykes impaziente “BMW deve dirmi adesso se andiamo avanti”