Superbike, Honda

Superbike Test Jerez: Honda, sul bagnato Alvaro Bautista cade subito!

A Jerez la pioggia è copiosa e l'attività in pista langue. Ma almeno si è vista per la prima volta la Honda.

22 gennaio 2020 - 13:31

Jerez è maliconicamente avvolta dalle nubi, la pista è bagnata e stando alle previsioni non ci sarà possibilità di capire quali sono i valori Superbike in questa terza tappa della preparazione al Mondiale 2020. Ma almeno si è alzata la saracinesca del box Honda HRC, permettendo  di ammirare l’attesissima CBR-RR . Finora non si era vista in azione: i test di Aragon, Jerez e Portimao, prima della sosta, si erano svolti a porte blindate. Su pista bagnata Alvaro Bautista è incappato in una banale scivolata nel corso della sua prima uscita: il battesimo pubblico non è stato proprio quello che ci si aspettava. Anche il ducatista Chaz Davies è incappato in una scivolata, in curva 1: pilota OK.

PERCHE’ QUESTA SEGRETEZZA?

La sarinesca si era alzata solo in tarda mattinata e concorrenti arricciano il naso di fronte a questa desiderio di tenersi nascosti. “In Superbike le modifiche che puoi apportare al modello stradale sono assai ridotte, non capisco cosa abbiano da nascondere” ha mormorato il team manager di un team avversario. In effetti è così. Anticamente, cioè prima della gestione Dorna, le squadre erano obbligare a tenere i box sempre aperti, per favorire la curiosità degli appassionati. Probabile che si tratti solo di un fatto d’abitidine: il personale HRC che gestirà in pista Alvaro Bautista e Leon Haslam viene in massa dalla MotoGP, dove in effetti le saracinesche si alzano di rado e le moto restano coperte anche durante il semplice riscaldamento in corsia box. Il numero uno del team Honda HRC è Jaume Colom, uomo di fiducia di Alberto Puig. La squadra ha sede a Barcellona, accanto alla struttura MotoGP.

LORIS BAZ NON SI FA PREGARE

La pista è un pò meno bagnata che ad inizio sessione, ma i tempi sono ancora altissimi. Il più veloce alle 13:30 era Loris Baz, con la Yamaha Ten Kate, davanti all’ufficiale Michael van der Mark (con la YZF-R1 edizione 2020) e Scott Redding. Il campione BSB era stato uno dei primi a prendere la pista. Al momento solo quattro passaggi per Alvaro Bautista, incappato in una scivolata al primo run. La sessione odierna si conclude alle 18.  Previsioni restano pessime anche per domani

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

jonathan rea superbike box18

Jonathan Rea a Box18: “Il rinnovo Kawasaki? Per adesso penso ai bimbi…”

jonathan rea box18

Box18: Jonathan Rea ospite alle 18 sulla nostra pagina Facebook

Superbike,Circuito di Assen

Superbike 2020, il calendario prende forma: Assen e Donington in stand-by