Superbike Test Imola: Leon Haslam al comando del Day 1

Crutchlow è secondo a soli 10 millesimi, Biaggi ottavo

29 giugno 2010 - 14:40

Più che una giornata di test, quella di oggi all’Autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola è sembrato uno scontro che sa già di sfida, in vista del round che si terrà a fine settembre, ultima tappa 2010, e in previsione del nono round di Brno, Repubblica Ceca, in programma nel secondo week-end di luglio. In pista quasi tutti i piloti Superbike, con una lieta novità: il ritorno di Leon Haslam al top. Il pilota Suzuki Alstare, che ha ceduto la leadership in campionato a Max Biaggi in occasione del fine settimana disastroso di Miller Motorsport Park, ha fatto segnare il tempo più veloce della sessione pomeridiana, 1’47.966, che è risultato inoltre il più rapido di questa prima giornata di test.

“Pocket Rocket” prova a rispondere così al momento non certo idilliaco che sta trascorrendo, non essendo riuscito recentemente a tamponare lo strapotere del rivale di casa Aprilia Alitalia e perdendo sistematicamente terreno in classifica piloti. Haslam, assieme al duo Honda Ten Kate composto da Jonathan Rea e Max Neukirchner, è stato colui che ha compiuto il maggior numero di tornate in queste primi due turni, arrivando ad accumularne ben quaranta giri nel pomeriggio, effettuati con continue soste ai box.

Molto veloce anche un altro inglese, ovvero il #35 di casa Yamaha Sterilgarda Cal Crutchlow, il quale si è fermato come best lap solamente a 10 millesimi dal connazionale e che ha ottenuto il giro più rapido solamente all’ultimo tentativo disponibile di giornata. Dietro a “The Dog” troviamo il duo Ducati Xerox, con Michel Fabrizio più veloce di mezzo secondo rispetto al compagno di squadra Noriyuki Haga, con quest’ultimo che che preceduto di soli quattro millesimi il nord irlandese Jonathan Rea in sella alla Honda Ten Kate.

Soltanto ottavo il leader della classifica piloti Max Biaggi, il quale con l’Aprilia RSV4 Factory non è riuscito a scendere sotto il muro del minuto e trentanove secondi, ed è stato preceduto dal duo BMW Motorrad Motorsport composto in ordine da Troy Corser e Ruben Xaus. Nel finale, il tedesco Max Neukirchner con la seconda Honda Ten Kate è stato autore di una caduta senza conseguenze.

HANNspree Superbike World Championship 2010
Test Imola, Classifica 1° giornata

01- Leon Haslam – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – 1’47.966
02- Cal Crutchlow – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 0.010
02- Michel Fabrizio – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.340
04- Noriyuki Haga – Ducati Xerox Team – Ducati 1198 – + 0.869
05- Jonathan Rea – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 0.873
06- Troy Corser – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1.175
07- Ruben Xaus – BMW Motorrad Motorsport – BMW S1000RR – + 1.178
08- Max Biaggi – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 1.218
09- Carlos Checa – Althea Racing – Ducati 1198 – + 1.255
10- Tom Sykes – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 1.445
11- Shane Byrne – Althea Racing – Ducati 1198 – + 1.645
12- James Toseland – Yamaha Sterilgarda Team – Yamaha YZF R1 – + 1.697
13- Sylvain Guintoli – Team Suzuki Alstare – Suzuki GSX-R 1000 – + 1.991
14- Max Neukirchner – HANNspree Ten Kate Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.130
15- Broc Parkes – ECHO CRS Honda – Honda CBR 1000RR – + 2.146
16- Leon Camier – Aprilia Alitalia Racing – Aprilia RSV4 Factory – + 2.176
17- Chris Vermeulen – Kawasaki Racing Team – Kawasaki ZX 10R – + 2.740

Valerio Piccini

Servizio Fotografico: Diego De Col

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

locatelli supersport

Supersport: Andrea Locatelli, la cinquina storica da fuga iridata

Superbike

Superbike: Honda HRC al limite, ha già fatto fuori tre motori

Superbike, Jonathan Rea

Superbike, Jonathan Rea stuzzica Scott Redding “E’ stato facile dominare”